Sfila Lorenzo Riva: La declinazione della femminilità

24 febbraio 2010 
<p>Sfila Lorenzo Riva: La declinazione della femminilità</p>
PHOTO MONICA FEUDI - CORBIS IMAGES

In corso le sfilate AI 2010/11 di Milano Moda Donna. Oggi in passerella Lorenzo Riva.


Di Marlene Dietrich, Carole Lombard  o Jean Harlow conservano il fascino dei capelli biondi dalle morbide onde e la bocca rosso fuoco. Di Vanessa Redgrave e Charlotte Rampling un'eleganza asciutta e talvolta spigolosa. Di Gwyneth Paltrow e Chloë Sevigny una freschezza contemporanea. Le donne di Lorenzo Riva vengono traghettate dagli anni Quaranta agli anni Settanta fino al Duemila declinando una femminilità iconica, tradotta in cappotti-vestaglia dall'ampio collo sciallato, tailleur con avvolgenti giacchine dalle spalle rialzate e dalla gonna a godet, abiti accollati che si aprono ad anfora sui fianchi, gonne dalla vita a corolla da indossare con il new twin-set, cappotti dal collo a calla. La perfezione sartoriale delle linee - orli al ginocchio, silhouette fasciata ma non costretta, scollature morigerate - viene addolcita dai fiocchi, simbolo di vanità femminile, sbocciati sulle spalle e sul décolleté. Il principe di Galles e il tweed, classici e maschili, lasciano il passo a velluto arabescato e dévoré, moiré, jacquard cangianti, cashmere finestrato. L'apice della modernità viene raggiunto dalla sposa con il suo abito bianco sopra il ginocchio, strizzato da un drappeggio soleil davanti e da una serie di ganci-graffetta argentei dietro. Bella e possibile.     
Maristella Campi

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).