Sfila Antonio Marras: Un'eroina romantica

27 febbraio 2010 
<p>Sfila Antonio Marras: Un'eroina romantica</p>
PHOTO MONICA FEUDI -

GUARDA TUTTE LE COLLEZIONI AI 2010/11 >

Oggi in passerella Antonio Marras, ecco qua le foto >

Una mattina d'inverno, apri la porta, spalanchi le finestre, vedi fuggire a cavallo una donna nascosta da abiti maschili… Una galoppata tra le pagine di Marianna Sirca di Grazia Deledda, un giro nella vita di Paska Devaddis, leggendaria banditessa in terra di Sardegna, e una sbirciata in un guardaroba vintage, che riserva la sorpresa di pezzi unici, pellicce e cappotti prontamente recuperati, rinnovati e attualizzati per cavalcare la passerella. Tra il rigore di stampo maschile dettato da tessuti secchi e aspri - tweed, principe di Galles, lane infeltrite, lisca di pesce - e il romanticismo delle sete fiorate, dei pizzi chantilly, dei jersey fluidi e dei dévoré ton sur ton dipinti a mano, si srotola una storia a patch, fatta di frammenti e di tessere di uno stile che interpreta, emulando le gesta della vergine amazzone, piccole cappe a uovo e grandi maglie, giacche destrutturate e gilet smontati, coat bell shape e blazer-mantella, gonne a pieghe e abiti leggeri, bluse nude-look e top-foulard, reggiseni e culotte a vista con sottovesti di pizzo nero. I ricami di cristalli incrostano lembi di tessuto, i fili lurex laminano i ritagli di stoffa: tutto è così prezioso e così poetico, così intimo e così nostalgico al tempo stesso.      

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).