Sfila Gucci: La misurata opulenza di Frida

27 febbraio 2010 
<p>Sfila Gucci: La misurata opulenza di Frida</p>
PHOTO FIRSTVIEW

GUARDA TUTTE LE COLLEZIONI AI 2010/11 >

Oggi in passerella Gucci, ecco qua le foto >


Più del solito, meglio del solito, Frida Giannini mette tutti d'accordo, buyers e fashion addicts, sovrapponendo il lusso estremo al minimalismo contemporaneo e al gusto sartoriale. Risultato: una collezione-bomba per bellezza e vendibilità. Ogni capo ha una qualità e un'originalità uniche. Colori soft chic come cammello, ghiaccio, mattone e tabacco tingono cappotti destrutturati di cashmere,spesso tagliati come se fossero trench e portati su pants dritti, gonne asimmetriche e abiti fascianti, caratterizzati da tagli netti e anatomici, complesse costruzioni di pieghe e décor di placche metal. Pelliccia e pelli pregiate sono regine assolute e si combinano ad altri materiali deluxe nelle giacche di volpe, nei cappotti di cammello (con fodera estraibile di visone intessuto), nella pelliccia di zibellino e camoscio, nei coat costruiti con pannelli di struzzo, camoscio e nappa. Opulenza, sempre misurata, per la sera: il pizzo chantilly effetto pitone vela le scollature a tuffo sulla schiena. Le paillettes di vinile tagliate a mano, ombreggiate e spesso ricamate di piume di struzzo rivestono tanti piccoli abiti e top. I pantaloni tuxedo si portano con una canotta di visone, ricamata con lunghe piume e applicazioni metalliche. Massima espressione del lusso tecnologico: il caban in jacquard di seta e nylon dall'effetto liquido. Tra gli accessori di culto: cuissardes second skin di camoscio, stivaletti plateau di coccodrillo e sandali T-strap, borse mini, morbide di struzzo e clutch piatte.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).