Sfila Givenchy: Le rouge et le noir

08 marzo 2010 
<p>Sfila Givenchy: Le rouge et le noir</p>
PHOTO MONICA FEUDI -

GUARDA TUTTE LE SFILATE AI 10/11 >

Oggi in passerella Givenchy, ecco qua le foto >

La couture guarda sempre più spesso al mondo dello sport, in particolare cerca nelle performance dei materiali, sottoposti a dure prove di resistenza, la soluzione per vestire il guardaroba urbano con una buona dose di contemporaneità. Anche quando, come succede con Riccardo Tisci, il tema della collezione riprende l'estetica cromatica della Bauhaus attualizzata con una personale visione degli anni Novanta. Così, lo sci e lo scuba entrano in collezione con la lavorazione 'sartoriale' del neoprene, con l'uso continuo di cerniere, con l'inserimento di jacquard dall'aria alpina, ma non offrono reali spunti per una connotazione sportiva. Anzi, Tisci vola sempre alto, disegna un'allure rigorosa e asciutta con i cappotti doppiopetto dal taglio maschile, con le gonne corte e quadrate, con i pantaloni affilati dalla baschina risvoltata sui fianchi, con gli abiti lunghi di velluto e raso. Su tutto si erge il black dress, non più da dark lady, ma da madame chic: in pelle mescolata al tessuto, in pizzo accostato al panno di lana, incrostato di ricami e percorso da piccole ruche. La sua donna è concreta nei materiali, ma sensuale nel risultato: gioca con la profondità delle trasparenze di camicie nude-look e di body in pizzo e organza, si lascia accarezzare dai tessuti stretch, si svela attraverso il nero, ma esplode con il rosso: very hot sul tailleur pantalone così come sui guanti e sulle labbra.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).