Sfila Chanel: Winter solutions

09 marzo 2010 
<p>Sfila Chanel: Winter solutions</p>
PHOTO MONICA FEUDI - GORUNWAY.COM

GUARDA TUTTE LE SFILATE AI 10/11 >

Oggi in passerella Chanel, ecco qua le foto >

Karl Lagerfeld prevede un inverno freddo, freddissimo, addirittura polare. E speriamo sia così, altrimenti per indossare tutte le pellicce, i doposci taccati da città, gli zaini fourrure/matelassé dovremo trasferirci tutte in montagna o trasferire un iceberg in città proprio come ha fatto lui per Chanel (240 tonnellate di neve vera e originale, arrivata dalla Groenlandia sottovuoto spinto, lavorata da 35 scultori, lasciata a meno 4 gradi e poi fatta liquefare in passerella. Uno spettacolo nello spettacolo). Arriva il disgelo, il ghiaccio si scioglie e l'era glaciale lascia il posto all'era di Karl con una collezione invitante e accogliente, dove ogni pezzo è uno sfizio di pelliccia. Non temano gli ambientalisti, è tutta fake fur tipo mongolia, montone, agnello, lupo, bella e facile, da ammirare e da bistrattare senza pentimenti: ecco i pantaloni che scendono diritti, la gonna rettangolare sopra il ginocchio, i polsi delle giacche e gli orli dei minidress, le baschine e le maniche della giacche trequarti. L'effetto neve viene riprodotto sugli abiti e sui tailleur, la lana bouclé sembra spolverata di neve, cristalli lucenti ammorbidiscono il nero e il grigio dei tweed tipici della Maison. Gli accessori seguono il tema: piccole pochette scolpite con cubetti di ghiaccio, secchielli come un fiocco di neve vaporoso, occhiali simili a quelli degli sciatori alla Zeno Colò, bijoux sulla scia delle forme di stalattiti e stalagmiti, acconciature come cascate di ghiaccioli di strass e cristalli. C'è da sperare che il prossimo inverno non faccia i capricci invertendo le previsioni: tutte noi vogliamo il grande freddo. 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).