Il mito di Guy Bourdin

08 aprile 2010 
<p>Il mito di Guy Bourdin</p>
PHOTO COURTESY OF SEAN BRANDT

Il nome del leggendario fotografo Guy Bourdin è uno di quelli che non passano mai di moda, e le iniziative che ne ricordano il lavoro si susseguono in ogni parte del mondo. Ora, mentre Corso Como 10 di Seul gli dedica una retrospettiva, Sean Brandt, suo ex assistente, fa uscire il trailer del documentario in uscita a lui dedicato, When The sky Fell Down - the myth of Guy Bourdin. Nel trailer un assaggio di tutta l'estetica ambigua, surreale e anticonvenzionale del fotografo che ha ispirato Jean Baptiste Mondino per il video "Hollywood" di Madonna, sempre in bilico fra le influenze di Man Ray e Bunuel e con una fortissima componente erotica. Siamo in attesa del documentario completo, un omaggio scritto, diretto e prodotto dall'altrettanto "visionario" Sean Brandt, fotografo che ha lavorato per Vogue, Harper's Bazaar, Interview, The Face... Buona visione.
Ps: per chi fosse di passaggio a Seul, la mostra continuerà fino al 2 maggio!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).