Sfila Christian Dior: A world of flowers

06 luglio 2010 
<p>Sfila Christian Dior: A world of flowers</p>
PHOTO MONICA FEUDI -

GUARDA TUTTE LE SFILATE HAUTE COUTURE AI 2010/11>

Sfila Christian Dior Haute Couture, ecco qua le foto >

Il linguaggio dei fiori esiste. È un vocabolario che fa rima con erbario, nel quale a ogni lettera corrisponde un fiore che esprime un significato simbolico. Per l'Autunno-Inverno 201/2011 John Galliano ha riscritto, petalo dopo petalo, questo dizionario galante e femmineo regalando alla donna il più bel bouquet mai esistito: magnifico, colorato, esuberante. Semplicemente da indossare. La natura lo ha ispirato, in fondo, sostiene lo stilista, non fatto altro che tradurre segni e segnali di una jardin enchanté che ogni giorno ci avvolge. Sfila la donna-tulipano, omaggio a uno dei tagli sempreverdi del grande Maestro, con l'acconciatura avvolta da una velina trasparente, proprio come si fa quando si regalano fiori: violette, rose, peonie, fiordalisi, orchidee, ibiscus campeggiano sui tessuti lussureggianti di stampe e ricami. Le gonne sono le vere protagoniste: dal vitino di vespa si aprono rigogliose, petali su petali, si chiudono a bocciolo strati su strati, scolpite come un calice di calla, morbide come una petunia, elaborate come un gladiolo, sfumate come un iris. I corpini avvolgono il busto con volumi orientali e tagli rigorosi, ammorbiditi da spessori di ruche e volant che sembrano riprodurre la perfezione di una rosa. Il viraggio dei colori, anche in forti contrasti, fa il resto. Ancora una volta, vale la saggia regola che una donna si conquista con un fiore. Galliano, dandy dal cappello di paglia e dal cuore romantico, lo sa.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).