Quei favolosi anni '80

12 luglio 2010 
<p>Quei favolosi anni '80</p>

Che cosa hanno in comune un'opera di Ontani, una canzone dei Rolling Stones e un abito di Missoni? Sono tutte espressione di quell'universo eclettico e colorato che ha caratterizzato gli anni Ottanta, ora raccolte in un unico luogo, il MAGA (Museo Arte Gallarate), e in esposizione fino al 26 settembre.
Il cinema, la musica, l'arte e soprattutto la moda di quel decennio controverso, criticato ma mai dimenticato, sono caratterizzati da una fortissima identità e riconoscibilità estetica. Spalle larghe, pantacalze, corpetti, ma anche tanto colore, quello che da sempre tinge l'universo Missoni. E per la casa di moda milanese gli anni '80 hanno significato numerosi successi, apertura delle prime boutique a Parigi e a New York, debutto alla Scala con i costumi di Lucia Lammermoor, e riconoscimento "artistico" da parte della stampa che battezzò i patchwork di Ottavio Missoni nuovi arazzi. A raccontare quegli anni, accanto ai film di Cronenberg, le opere di Mimmo Paladino e Luigi Ontani, i videoclip di Tina Turner e le canzoni di Bob Dylan, al MAGA ci sono anche alcuni abiti del 1984 e '89 provenienti dall'archivio Missoni, favolosi, come quegli anni.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).