Isabella: a Life in Fashion

26 agosto 2010 

Assistente della sempiterna Anna Wintour, poi direttrice di Tatler e talent scout di stilisti come Alexander McQueen e Philip Treacy, e di modelle come Stella Tennant e Sophie Dahl, Isabella Blow ( guarda la Photogallery) è uno dei personaggi più carismatici dei nostri tempi, indimenticabile icona di stile con un fiuto infallibile per il talento. Ora, a 3 anni dalla sua morte, cinema e letteratura ne raccontano la storia: una vita che già di per sé pare la trama di un romanzo.

Dopo Blow by Blow, l'opera teatrale del commediografo Jean Bergantini Grillo da poco presentata a New York, la vita dell'eccentrica e anticonformista stylist inglese, sarà raccontata da 3 libri (in uscita tra settembre e dicembre) e un film per il grande schermo prodotto da John Galliano.

A ripercorrere nei dettagli la drammatica vita della Blow, è lo stesso marito Detmar Blow, insieme a Tome Sykes, con una biografia (Blow by Blow. Harpers Collins) che ne racconta le numerose tragedie, a partire dalla morte del fratellino di due anni, affogato in piscina mentre era affidato alle sue cure (Isabella all'epoca aveva soltanto 5 anni), per arrivare alla depressione e al suicidio nel 2007 all'età di 48 anni.

A settembre uscirà il libro fotografico Isabella Blow, a cura di Martina Rink, che fu assistente della Blow, con una prefazione dell'amico Philip Treacy (Thames & Hudson), cui seguirà a dicembre Isabella Blow, a Life in Fashion, di Laura Goldstein Crowe (Thomas Dunne Books).

E infine il film - riguardo al quale ancora poche sono notizie sono trapelate - nel quale John Galliano reciterà il ruolo di se stesso. Ma chi interpreterà il ruolo della protagonista? (forse Miranda Richardson?). E chi quello di Alexander McQueen?

Noi non vediamo l'ora di vedere i costumi! Chissà se Daphne Guiness, che di recente ha acquistato l'intera collezione di abiti della Blow, presterà alla produzione i vestiti vintage di McQueen e i favolosi cappelli di Treacy che ne caratterizzavano il look? Si tratta infatti di molto più di un semplice guardaroba - come ha detto la stessa Guiness, amica di Isabella Blow ed erede del suo stile eccentrico - perché abiti e accessori facevano parte del suo dna.

GUARDA LA PHOTOGALLERY DI ISABELLA BLOW E DEI SUOI CURIOSI, INSEPARABILI CAPPELLI >>

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).