Gabriele Colangelo

25 agosto 2010 
<p>Gabriele Colangelo</p>

Sono personaggi pubblici abituati alle luci dei riflettori, ma anche persone con pensieri, sentimenti e passioni come tutti. Per conoscerli anche sotto questo aspetto, ogni settimana Style.it incontra uno di loro, che ha accettato di rispondere alle nostre domande. Oggi è la volta di Gabriele Colangelo.


Mai senza?
Un quaderno per scrivere.
Mai con? Il rimpianto di un sogno non perseguito o di un'attitudine non assecondata.

Un sogno? Il lavoro che faccio.
Un bisogno? La mia famiglia.

La cosa più bella da fare da soli? Leggere.
La cosa più bella da fare in due? Cenare.

Di tendenza? Riuscire ad esprimere la propria personalità.
Controtendenza?
Omologarsi alle tendenze e a qualcosa che non ci appartiene.

Meraviglia di fronte a... Allo stupore del mio nipotino di fronte alle cose nuove.
Orrore di fronte a... Alle aberrazioni crudeli del genere umano.

Una virtù che ti riconosci? La costanza.
Un vizio che non riesci (o non vuoi) eliminare? Il bisogno di avere sempre tutto sotto controllo.

Pane e... Cioccolata.
Acqua, vino o...
Acqua.

L'ultimo pensiero della sera? Che cosa mi riserverà l'indomani...
Il primo pensiero del mattino?
Gli impegni di oggi.

Un film da vedere e rivedere? Io sono l'amore, di Luca Guadagnino.
Un libro da leggere e rileggere? Quel che resta del giorno, di Kazuo Ishiguro.

Lunedì mattina?
Si riparte: una nuova avventura!
Sabato sera?
Finalmente una pausa con amici e persone care!

Una sera a cena con...
Le mie nonne.
Una vita su un'isola deserta con...? Non vorrei mai vivere su un'isola deserta!

Camicia bianca: da abbinare a... Pull di cashmere con scollo a V.
Tubino nero: da abbinare a... Qualcosa di prezioso, magari legato al ricordo di un momento o di una persona...

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).