Rent the Runway: il noleggio si fa chic

27 agosto 2010 
<p>Rent the Runway: il noleggio si fa chic</p>

I vestiti? Si amano, si indossano e poi si restituiscono dopo 4 o 8 giorni e con tanto di busta preaffrancata. Questa la filosofia vincente di Rent the Runway, azienda newyorkese nata grazie a Jenn (Jennifer Hyman) e Jenny (Jennifer Fleiss), due studentesse della Harvard Business School che hanno deciso di conciliare gli studi di economia con la passione per la moda...
L'idea è semplice: mettere a disposizione dei membri del sito (ad oggi, siamo ad oltre 300mila, con un gruppo appositamente creato su Facebook ) abiti ed accessori d'alta moda (questi ultimi sono un'introduzione recente) da noleggiare a prezzi scontati del 90% rispetto al cartellino originale. Una volta scelti con un semplice clic del mouse e selezionata anche la durata del prestito (fino ad otto giorni), i vestiti vengono recapitati direttamente al vostro indirizzo e in due taglie diverse, per essere sicuri che almeno una delle due sia quella giusta. Scaduti i termini del noleggio, non dovete fare altro che infilare gli abiti nell'apposita busta che "Rent the Runway" ha allegato al pacco iniziale e restituirli al mittente, che provvederà anche a mandarli in tintoria. I noleggi partono da 10 dollari, a seconda del designer scelto (qui l'elenco completo) e malgrado ci sia la lista d'attesa, meglio iscriversi il prima possibile, perché una volta che siete membri, vi basterà invitare altri 5 amici per vedervi accreditati 20 dollari sul vostro account. E visto che le cose stanno andando ben oltre le aspettative ("Rent the Runway" è partito a novembre dell'anno scorso e già a gennaio aveva raggiunto i 15 milioni di dollari di capitale), lo staff ha già in mente la prossima sfida: ovvero, le borse firmate da prendere in prestito a prezzi stracciati e restituire con le stesse modalità di abiti ed accessori. Un servizio che ha fatto la fortuna di numerosi siti online - fra cui myluxury.biz, bagvictim.it o badandco.it - e che è stato sdoganato anche da Hollywood, visto che in Sex and the City è proprio Louise, assistente di Carrie, a farle scoprire l'esistenza di tale servizio, per la gioia delle fashioniste di tutto il mondo.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).