È tempo di London Fashion Week

17 settembre 2010 
<p>È tempo di London Fashion Week</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Oggi prima giornata di sfilate a Londra (17-21 settembre). Considerata la più giovane e frizzante tra le settimane della moda, la London Fashion Week acquista ogni anno maggiore popolarità accogliendo milioni di visitatori da ogni parte del mondo. E l'elenco degli stilisti degni di nota è lungo, a partire dalla musa del punk Vivienne Westwood, passando per le icone dello stile britannico Burberry Prorsum e Paul Smith, fino a Stella McCartney, Matthew Williamson, Christopher Kane e Antonio Berardi. Non mancano poi nomi giovani come Erdem, Mary Katrantzou, Roksanda Ilincic, Charles Anastase…per i quali la LFW è stata il trampolino di lancio verso il resto del mondo.

Ma a rendere la settimana della moda londinese così entusiasmante non sono soltanto i nomi che sfilano in passerella, ma soprattutto le iniziative del British Fashion Council che coinvolgono l'intera città. Come la Fashion Arts Foundation voluta dal BFC insieme ad Harper's Bazaar con lo scopo di favorire l'interazione tra la moda e l'arte. L'iniziativa, grazie ad una partnership con la Sony, prevede live session con Dj di fama internazionale per tutta la durata della settimana della moda. Saranno inoltre realizzati speciali CD da collezione curati dagli stilisti. Il primo della serie, ad opera del direttore creativo di Burberry Christopher Bailey, sarà disponibile a partire dal 20 settembre (anche su iTunes).

Il British Fashion Council si fa inoltre promotore di un progetto a favore dell'ambiente. Proprio oggi, prima giornata della settimana della moda londinese, va in passerella il primo show di moda eco-sostenibile. Il Sustainable Show, che avrà luogo nel pomeriggio a St. James Palace, vedrà sfilare i vestiti eco-friendly di Vivienne Westwood e Stella McCartney accanto a quelli di stilisti emergenti.

GUARDA LE SFILATE DI NEW YORK PE 2011 >>

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).