Londra in passerella: colori al neon

21 settembre 2010 
<p>Londra in passerella: colori al neon</p>

Il defilé di Giles Deacon, tornato a sfilare a Londra dopo due stagioni a Parigi, è un tripudio di colori e fantasie. Con ombretti glitterati dai colori acidi e labbra rosse, le modelle di Giles indossando maglie Fair Isle (con personaggi da cartoon che si accostano ai motivi tradizionali) declinate in golfini aderenti, gilet o abitini a tubo, insieme a sneakers dai colori sorbetto. Non mancano romantici abiti di seta, ma a ben guardare anche qui Giles ironizza utilizzando occhi sbarrati da cartoon mescolati a macro fiori d'ibisco. Molto più "classica" la sfilata di Paul Smith, ricca di completi da giorno dal taglio maschile eppure estremamente femminili. I flash di colore al neon sulla punta delle décolleté trasparenti, che interrompono la sequenza di grigi, viola e verdi scuri, sembrano ormai un trend accertato della prossima stagione primaverile. Se i colori al neon fanno la loro apparenza casuale sulle altre passerelle londinesi, quella di Christopher Kane ne è l'apoteosi. I verdi, gli arancione, i fucsia e i gialli acidi colorano gonne di pelle traforate dal taglio classico sopra al ginocchio e giacche senza collo da portare su top abbinati. I golfini di cachemire a rombi sdrammatizzano i colori accesi finché la pelle non lascia spazio al pizzo trasparente degli abitini e alle stampe (ancora percorse da listini di pelle dai colori acidi).

 

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Carmen 75 mesi fa

Questa fashion week londinese ha deluso,eccetto per Paul Smith anche se pure lui qualche uscita la toppata alla grande.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).