Tokyo: la fashion week continua...

21 ottobre 2010 
<p>Tokyo: la fashion week continua...</p>

Continua a Tokyo la Japan Fashion Week, all'insegna del connubio tra moda e architettura. DISCOVERED sfila al National Stadium di Yoyogi, biglietto da visita del Maestro Kenzo Tange. Spazi enormi, convessi: la pancia di una balena. Costruzione dei tempi d'oro, correva l'anno 1964, quello delle Olimpiadi e la città trasudava volontà di esibire i propri talenti al mondo intero. Il risultato: un intersecarsi di assi che culminano in un cono, il Monte Fuji rivisitato architettonicamente. In questo spazio sterminato scendiamo una scala: è in uno scantinato dal soffitto basso che DISCOVERED presenta le sue creazioni. Una collezione che non segue uno stile ben preciso: una confusione di tanti elementi che si rincorrono, al pantalone corto si abbinano sia grossi anfibi che sandali di gomma, accanto a modelli in camicia e cardigan sfilano jeans strizzatissimi con bretelle su petto nudo, a cui fanno da accessorio vistosi tatuaggi.  Se vogliamo rendere l'impressione che ci ha dato con un esempio terra-terra: è un po' come se lo stilista fosse indeciso se ispirarsi a Chuck Buss o a Sid Vicious…

Per Yoshio Kubo invece sfilano gli "uomini del ghetto": dalla location ai modelli, dagli abiti alla musica, tutto ricorda una buia e losca periferia statunitense. Esattamente nel punto di carico e scarico merci fuori dallo stadio, i camion lì a fianco. I modelli sono ragazzoni americani dai fisici scolpiti, a contribuire alla loro aria da bad boy è il sorriso ricoperto d'oro che lanciano con aria beffarda ai fotografi.  Portano sandali e scarpe allacciate alla schiava, bizzarro accostamento su caviglia muscolosa. Gli elementi rossi, spesso ricorrenti, richiamano il fuoco del palco: una mezzaluna di fiamme separa gli abiti dalla musica e che si fa più o meno intenso al ritmo della stessa.  Più che i vestiti diciamo che ci ha entusiasmate lo scatenato dj che ballava con i lunghi capelli al vento!

L'ARTICOLO CONTINUA >

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).