L'amore di Gucci (e J.Lo) per i bambini

22 ottobre 2010 
<p>L'amore di Gucci (e J.Lo) per i bambini</p>
PHOTO MERT ALAS E MARCUS PIGGOTT -

Jennifer Lopez e i suoi gemellini sono i protagonisti voluti da Gucci per la campagna pubblicitaria dedicata al lancio della nuova linea bambino, occasione scelta dalla griffe per fare una nuova donazione al programma Unicef "Schools of Africa".

J. Lo, immortalata assieme ai suoi figli Max ed Emme di due anni dai famosi fotografi di moda Mert Alas & Marcus Piggott, posa per gli scatti della campagna sulla spiaggia di Malibù, sensuale e materna allo stesso tempo.

La linea Kids da 0 a otto anni sarà disponibile dal 20 novembre in selezionati punti vendita Gucci, ma anche in department store e negozi specializzati. Abbigliamento, scarpine, articoli di piccola pelletteria e una selezione di accessori (occhiali da sole, sciarpine, coperte e persino gioielleria!) avranno tutti il segno distintivo della Maison: un tenero orsetto Gucci.

Ma, seppur di importanza indiscussa, il lancio della collezione e la presenza di una celeb come la Lopez - che si è dichiarata fiera di partecipare al progetto e ha contribuito alla donazione - sono eventi "marginali" rispetto al grande programma charity intrapreso da Gucci cinque anni fa e portato avanti con costanza e grande impegno (9 sono i milioni di dollari sino ad oggi raccolti e devoluti all'Unicef).

La scelta del 20 novembre per il lancio della collezione non è casuale: questa data è infatti celebrata ovunque come "Universal Children's Day". Le mamme più fashion la sottolineino di rosso sull'agenda: le più rappresentative boutique Gucci di Milano, Londra, New York, Los Angeles, Hong Kong e Tokyo festeggeranno i piccoli organizzando per loro tantissimi eventi ad hoc!

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).