A Torino lo shopping è slow

17 novembre 2010 
<p>A Torino lo shopping è slow</p>

Ne è forse causa una certa saturazione da iper-consumismo, o fors'anche una preoccupazione ambientalista e un' insofferenza dilagante verso la società veloce e mutevole del mordi e fuggi, ma il recupero della tradizione è senza dubbio il trend del momento. Parole chiave, anche nella moda, sono ora concretezza ed eredità.

E proprio la tradizione del Made in Italy e della creazione artigianale sono al centro dell'evento di temporary shopping dell'osservatorio di tendenze torinese The Kitchen of Fashion. L'idea, alla sua quarta edizione, è di Antonella Bentivoglio d'Afflitto, trend setter e mente dello spazio-laboratorio creativo dove, dal 21 novembre al 23 dicembre (tutti i giorni dalle 15 alle 19.30 e in altri orari su richiesta), verranno esposte le creazioni di 25 stilisti indipendenti.

Nell'atelier, cucina-fucina di idee piena di charme ricavata in una piccola corte seicentesca in corso Galileo Ferraris 55 a Torino, saranno in vendita per un mese abiti e accessori - colli, sciarpe, piccoli gioielli, borse, mantelle, scarpe, bijoux - e tante idee regalo per il Natale. Oggetti dall'anima creativa, originali, testimonianza di un autentico "saper fare". Moda, insomma, intesa come modus vivendi, all'insegna di uno stile non convenzionale, rigorosamente Made in Italy e a Km Zero.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
preziosa 72 mesi fa

diamo valore al valore..

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).