Tom Ford PE 2011: la preview esclusiva su Vogue America

17 novembre 2010 
<p>Tom Ford PE 2011: la preview esclusiva su Vogue America</p>
PHOTO STEVEN MEISEL - WWW.VOGUE.COM

Solo 100 selezionati fashion editor hanno avuto la fortuna di assistere allo show segreto di Tom Ford a New York durante la settimana della moda di settembre. Nessuna macchina fotografica ammessa, eccetto quella di Terry Richardson. Intenzione dichiarata dallo stilista, tornato alla moda femminile dopo sei anni, era mostrare la sua collezione PE 2011 alla vecchia maniera, come quando internet non esisteva (c'è stata davvero un'epoca in cui vivevamo senza internet?!), e il front row delle sfilate non era occupato da celebrities.

L'intera collezione verrà quindi resa pubblica per noi comuni mortali a dicembre, sul sito ufficiale di Tom Ford e su Vogue America. Intanto però un'anteprima del servizio scattato da Steven Meisel per la testata di Anna Wintour è già visibile su vogue.com.

"Non capisco la necessità di vedere tutto online il giorno dopo lo show." Dice Mr. Ford intervistato da Vogue. "Mostrare qualcosa che sarà nei negozi sei mesi dopo e vederlo addosso a una starlet o sulle riviste la settimana dopo? Le mie clienti non vogliono indossare quello che vedono sulle starlet!".

E poi, dopo aver liquidato come troppo trendy le sue passate collezioni per Gucci, commenta la collezione di evidente ispirazione Seventies: "è incentrata sull'individualità. Vestiti veri per donne vere di un'età compresa tra i 25 e i 75 anni. Ecco perché ho scelto le mie muse per lo show." Sarà… ma a noi donne vere non pare di avere molto in comune con Beyoncé, Julianne Moore o Lauren Hutton. E quando lo stilista - che sta lavorando al suo secondo film - aggiunge che "concederà" di indossare i suoi abiti sul red carpet degli Oscar, capiamo fino in fondo che noi no, non facciamo parte della schiera delle sue clienti ideali perché Tom Ford è "exclusive.com!"

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
allie 73 mesi fa

non è che gucci by giannini sia così abbordabile... detto questo: la nuova collezione di ford mi sembra un insieme di cose già viste.... lo preferivo decisamente quand'era alla guida stilistica delle maison gucci e ysl.... ma forse le idee, per quanto possano essere le migliori, hann bisogno di essere supportate da budget più che consistenti.... in questa sua ultima "fatica", forse son proprio i denari a mancare...

lilithcarla 73 mesi fa

Per me che ho adorato Tom Ford.in passato è una sorprendente sorpresa Non sapevo che fosse ritornatao alla moda femminile Ho quasi pianto quando ha lasciato la Gucci. Ma dalle sue affermaziono non credo che potrò ancora ritrovarmi nel suo stile odierno molto anni 70 Non so non ho visto la collezione aspetto di vederla Ma se ha ripudiato il pret a porter da Gucci vuol dire che ha cambiato stilee mi sa che i suoi abiti come dite voi saranno solo per elette anche nel prezzo. Non più per il mercato Da Gucci era un mercato de luxe ma sempre rivolto ai compratori Mi sa che qui saranno abiti dia sera ad alto target Peccato Anche gli idoli si infrangono. E meno male che la Giannini continua a fare il commerciale per noi poverine

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).