Cristòbal Balenciaga: il Picasso della moda

07 dicembre 2010 
PHOTO FRANCES MCLAUGHLIN-GILL -

Se per le imminenti vacanze natalizie avete in programma un viaggio nella Grande Mela, approfittatene per visitare la mostra dedicata a Balenciaga, al Queen Sofia Spanish Institute di New York fino al 19 febbraio.

Voluta e ideata da Oscar de la Renta, Presidente del consiglio direttivo dell'Istituto Spagnolo a NYC, e inaugurata alcuni giorni fa alla presenza della stessa Regina Sofia, questa importante retrospettiva per la prima volta approfondisce la stretta relazione tra il couturier spagnolo e il suo paese natio. Dai grandi artisti come Zurbarán e Goya, Picasso e Miró, alle cerimonie religiose e il folklore, dal flamenco alla corrida: la cultura e la storia spagnole influenzarono enormemente il geniale stilista definito da Cecil Beaton "il Picasso della moda".

In mostra oltre 60 abiti disegnati da Cristòbal Balenciaga - dal 1937 quando aprì la sua Maison a Parigi fino al 1968, anno del suo ritiro - inclusi alcuni pezzi emblematici come l'Infanta del '59 ispirato ai dipinti di Velàzques, il bolero da toreador del '46, l'abito da flamenco del '51, e lo straordinario abito da sposa realizzato nel 1957 per Sonsoles Díez de Rivera (figlia della musa dello stilista, la Marchesa de Llanzol). In altre parole: un pezzo di storia della moda del XX secolo!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).