Paul Smith

02 dicembre 2010 
<p>Paul Smith</p>

Sono personaggi pubblici abituati alle luci dei riflettori, ma anche persone con pensieri, sentimenti e passioni come tutti. Per conoscerli anche sotto questo aspetto, ogni settimana Style.it incontra uno di loro, che ha accettato di rispondere alle nostre domande. Oggi è la volta di Paul Smith, il Sir della moda britannica.

Mai senza?
La mia macchina fotografica.
Mai con?
Il computer.

Un sogno? Che ogni giorno sia un bel giorno.
Un bisogno?
Pasti regolari.

La cosa più bella da fare da soli? Pensare.
La cosa più bella da fare in due?
Gustarsi un buon bicchiere di vino chiacchierando.

Di tendenza? Odio questa parola!
Controtendenza? Tutto ciò che viene sottovalutato.

Meraviglia di fronte a... Le cattive maniere.
Orrore di fronte a... Le cattive maniere!

Una virtù che si riconosce? La pazienza.
Un vizio che non riesce (o non vuole) eliminare? Le barzellette che non fanno ridere.

Pane e... Olio d'oliva!
Acqua, vino o...
Vino.

L'ultimo pensiero della sera? Devo dormire!
Il primo pensiero del mattino?
E' sempre positivo...

Un film da vedere e rivedere? Shakespeare a colazione (Whitnail and I).
Un libro da leggere e rileggere?
Una buona biografia. Insegna sempre qualchecosa.

Lunedì mattina? Eccitante: si apre una nuova settimana!
Sabato sera?
Una cena tranquilla con gli amici.

Una sera a cena con... Mia moglie Pauline (nella foto).
Una vita su un'isola deserta con... Sempre con mia moglie.

Camicia bianca: da abbinare a... A qualsiasi cosa.
Tubino nero: da indossare... In qualsiasi occasione speciale!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).