Quando una blogger diventa modella

21 dicembre 2010 
<p>Quando una blogger diventa modella</p>

Chiara Ferragni, una delle più famose fashion blogger italiane, debutta come modella per la griffe di moda Silvian Heach.
Dagli autoscatti postati su The Blonde Salad, il suo seguitissimo blog, al set fotografico professionale il passo è stato breve.
Gambe lunghe e faccia pulita da ragazza della porta accanto, Chiara vive a Milano, studia alla Bocconi, e ogni giorno da circa un anno aggiorna il suo diario online postando le fotografie dei suoi outfit.
Potrebbe trattarsi di una blogger come ce ne sono tante, invece, a differenza di tante, ha un seguito enorme e - tra sostenitori (almeno 60.000, pari al numero delle visite che registra ogni giorno) e detrattori (esistono su Facebook folti gruppi "Contro Chiara Ferragni") - il suo successo le ha già fruttato: un abito di Lanvin for H&M senza dover fare la fila, un invito a Londra chez Christian Dior, un servizio fotografico su Io Donna insieme ad Alberta Ferretti per la quale sfilerà in occasione di Pitti Immagine Uomo a gennaio, ed ora il look-book della collezione PE 2011 di Silvian Heach...
Devo continuare o siete già abbastanza invidiose?

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Teresa d. 69 mesi fa

Fantastico. Ma allora è quella tipa fotografata di spalle con abitino nero cortissimo ma non troppo tanto che bisogna sollevarlo e far vedere che lei le mutande non le porta (e chi se ne frega), e che io appena l'ho vista quella foto pensavo che fosse per pubblicizzare una crema - sedere miracolosa o un ago per punture indolore. Complimenti, è una che sa che così funziona nel mio squallido paese. Ma il pubblico può molto: basterebbe evitare di comprare quella roba. Semplicemente... Teresa d.

chiaretta28 71 mesi fa

o addirittura stilista di una linea di scarpe...e, Robilandia, nemmeno i nostri giornali ne erano vaccinati, dato che Vanity Fair aveva già fatto un piccolissimo articolo su di lei, e anche Glamour più di una volta! Ciò che tutt'al più si può discutere di lei e sulla sua coerenza in fatto di vita (e mi viene da pensare ai suoi studi) ma finché lei non rivela esattamente la sua vita privata, come possiamo noi criticarla? C'è a chi più piace e chi meno, ma se proprio qualcuno non riesce a mandarla giù, perché non si tiene chiusa la pagina del suo blog e basta? Da lì si vedono gli invidiosi distruttivi, credo...

chiaretta28 71 mesi fa

..più o meno da quando ha aperto theblondesalad.com! Sono sempre contenta quando c'è un suo post nuovo, con delle nuove foto o video...le fashion blogger sono diventate le finestre più vicine dalle quali affacciarsi sul mondo della moda (oltre ai migliori siti), e sono felice che il fashion system le stia rivalutando come risorse, dopotutto siamo tutti d'accordo che il futuro sarà a braccetto col virtuale, no? Il suo sito è ricco di spunti per look sia chic che casual, oltre a proporre viaggi e show di moda, ed alcuni, più rari, post con le sue proprie idee... ha fatto la sua fortuna mostrando la parte migliore di sé (chi non lo farebbe?) ed ha più volte affermato nei suoi post di non mettere in bella vista la sua vita più prettamente privata (c'è ma stato scritto il lavoro dei suoi, il suo indirizzo o se litiga con Riccardo, il suo ragazzo?)... Io non penso che i grandi nomi della moda abbiano meno cervello di chi la critica a chiamarla come modella o renderla oggetto di un fotoshoot

chiaretta28 71 mesi fa

Anche io come alcune di quelle che hanno commentato, seguo Chiara Ferragni

lo 72 mesi fa

Era ora che ve ne accorgeste.... Carina la Sozzani che invita Bryanboy (facendo finta di estrarlo a caso) e non si preoccupa dei blogger italiani...

ilmarconi 72 mesi fa

A proposito di Ferragni http://lagraficauccide.blogspot.com/2010/04/beard-salad-outfit1.html http://lagraficauccide.blogspot.com/2010/12/iconologia-del-presente.html ciao va.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).