Skinbag: abiti come una seconda pelle

06 gennaio 2011 
<p>Skinbag: abiti come una seconda pelle</p>

Se vi è piaciuto l'abito di carne di Lady Gaga, apprezzerete anche Skinbag: la prima linea di abiti ed accessori realizzati in pelle umana sintetica.

A metà strada tra arte e provocazione fashion c'è Skinbag, un progetto dell'artista Oliver Goulet per indagare il tema della contaminazione tra abito e corpo. Il creativo francese ha ideato uno speciale materiale che riproduce perfettamente l'aspetto della pelle umana: fatto di silicone e latex, e declinato in diverse tonalità e spessori, il tessuto cutaneo artificiale diventa una versatile materia prima per una collezione di abiti e oggetti dal gusto decisamente sui generis.

Skinbag si declina in borse dall'inquietante aspetto organico, top e gonne che sembrano uscite da Il silenzio degli innocenti, e macabri divertissement, come il pouff modellabile da sfoggiare in salotto... Ma non mancano anche le provocazioni: come il burqua in (finta) pelle umana per "rimpiazzare il proprio essere sociale", o l'abito da sposa per regalarsi un vero e proprio "nude look". E se tra le proposte di Olivier non dovesse esserci ciò che fa al caso vostro, niente paura: l'artista francese lavora anche su ordinazione.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).