Marco De Vincenzo

21 gennaio 2011 
<p>Marco De Vincenzo</p>

Sono personaggi pubblici abituati alle luci dei riflettori, ma anche persone con pensieri, sentimenti e passioni come tutti. Per conoscerli anche sotto questo aspetto, ogni settimana Style.it incontra uno di loro, che ha accettato di rispondere alle nostre domande. Oggi è la volta di Marco De Vincenzo, giovane designer messinese trionfatore del concorso Who is on Next nel 2009.

Mai senza?
Carta e penna.
Mai con?
Un completo gessato.

Un sogno? Una casa sul mare.
Un bisogno?
Ironizzare sulle cose.

La cosa più bella da fare da solo? Fissare il vuoto.
La cosa più bella da fare in due?
Guardare la tv in una serata di pioggia.

Di tendenza? La personalità.
Controtendenza? Lo status symbol.

Meraviglia di fronte a... Alla genialità umana.
Orrore di fronte a... A qualunque diritto calpestato.

Una virtù che ti riconosci? Think pink!
Un vizio che non riesci (o non vuoi) eliminare? L'assoluta mancanza di discrezione.

Pane e... Frittata.
Acqua, vino o...
Champagne.

L'ultimo pensiero della sera? Qualunque cosa accada, amo la vita.
Il primo pensiero del mattino?
Rieccoci qua!

Un film da vedere e rivedere? Big Fish, di Tim Burton.
Un libro da leggere e rileggere?
L'ultimo letto: Il libro di tutte le cose, di Guus Kuijer.

Lunedì mattina? E' dura.
Sabato sera?
Tutto può succedere.


Una sera a cena con...
Carmen Consoli.
Una vita su un'isola deserta con... Almeno dieci delle persone che amo.

Camicia bianca: da abbinare a... Una gonna lunga e dritta.
Tubino nero: da abbinare a... Una scarpa "da paura"!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).