Fashion on Paper: secondo, e ultimo, giorno

31 gennaio 2011 

E' ancora Fashion on Paper, per il secondo e (purtroppo) ultimo giorno. Al Tempio di Adriano il Festival dedicato all'editoria di moda indipendente ha ospitato il secondo talk di questa terza edizione della manifestazione, dall'intrigante titolo Independent's Life - Nuove identità del lavoro creativo.
A moderare il dibattito è stata Maria Luisa Frisa, pirotecnica ideatrice del Festival. A discutere dei nuovi orizzonti e delle nuove possibilità che si aprono oggi per i creativi che vogliono approcciare il mondo della moda, invece, un gruppo di ospiti portatori di esperienze diverse, riunite dal comune denominatore della valorizzazione del nuovo e del giovane.
Barbara Franchin ha parlato del concorso internazionale ITS, patrocinato dalla Diesel di Renzo Rosso e giunto quest'anno alla sua decima edizione, mentre Sara Maino, Senior Fashion Editor di Vogue Italia, ha raccontato il suo lavoro quotidiano di scouting, che converge - tra le altre cose - nel canale Vogue Talents di Vogue.it.
Il giornalista Federico Sarica ha presentato il nuovissimo magazine di cui è direttore, Studio, mentre il giovane ma già affermatissimo stilista Marco De Vincenzo ha ripercorso le tappe della propria carriera, quasi un esempio per i designer in erba. A completare il gruppo di ospiti Daniela Ubaldi, di Next Exit.
A seguire il dibattito un pubblico davvero numeroso, il più folto, forse, che Fashion on Paper abbia mai conosciuto. Un buon segnale, anche per il futuro, ci pare di poter dire. Lo stesso pubblico si è poi intrattenuto per il progetto Fashionscape curato da Fabio Quaranta per Motelsalieri: il designer di cappelli Reinhard Plank si è letteralmente esibito in una performance nel corso della quale ha modellato, con l'unico supporto del vapore prodotto da una piastra elettrica, una serie di cappelli.
E per il lavoro di Fashion on Paper, anche quest'anno... tanto di cappello!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).