H&M presenta Fashion Against Aids

28 marzo 2011 
<p>H&amp;M presenta Fashion Against Aids</p>

La moda contro l'Hiv torna protagonista da H&M, con la nuova edizione di Fashion Against Aids. In arrivo ad Aprile una mini collezione sportiva per raccogliere fondi e sensibilizzare il pubblico.

Un guardaroba unisex, giovane e colorato, per combatte l'Aids con lo stile: H&M presenta la quarta edizione di Fashion Against Aids, l'iniziativa nata dall'alleanza del retailer svedese con l'associazione non profit Designer AgainstAids.
Capi allegri e facili da mixare, con stampe grafiche e slogan vivaci per diffondere la consapevolezza sul tema della prevenzione. Le ragazze scelgono capi dal look maschile, mentre i ragazzi mixano diversi stili. Il punto di partenza sono t-shirt sportive: imperdibile quella  con la scritta "Brain First, Body Second". Poi ci sono le tute e i parka leggeri, che possono essere personalizzati arrotolando le maniche o staccandole grazie alle cerniere. Non manca infine una mini-linea di accessori, che comprende, naturalmente, anche una scatola porta-condom che andrà sicuramente a ruba .

"Le campagne FAA di H&M sono estremamente importanti, far capire ai giovani di tutto il mondo l'importanza di prendersi cura di sé"afferma Ninette Murk, Fondatrice e Direttrice Creativa di Designer AgainsAids. Ma oltre a sensibilizzare il pubblico, questo progetto ha anche un fine molto concreto: raccogliere fondi da destinare a realtà che operano per combattere il virus "sul campo". Con le precedenti edizioni sono stati raccolti oltre quattro milioni di euro: e anche questa volta, il 25% degli incassi sarà devoluto a favore di associazioni come YouthAids, Staying Alive Foundation e l'UNFPA, il Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione.

Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).