Per il post Galliano si accettano scommesse

02 marzo 2011 
<p>Per il post Galliano si accettano scommesse</p>
PHOTO GETTY IMAGES

E' in assoluto l'argomento più chiacchierato negli ambienti fashion nelle ultime ore: chi potrebbe occupare il trono di direttore creativo della Maison Christian Dior, ovvero uno dei ruoli comprensibilmente più ambiti del fashion business, lasciato libero da John Galliano, licenziato dalla Maison in seguito al video-scandalo che lo immortala mentre insulta in toni razzisti una coppia in un locale parigino.
Gli scommettitori anglosassoni - che come sappiamo si occupano davvero di qualsiasi argomento - non hanno perso tempo.

Secondo l'irlandese Paddy Power il favorito alla successione sarebbe l'italiano Stefano Pilati (in foto), attualmente direttore creativo di Yves Saint Laurent. Sul suo nome, i bookmaker danno una quota di 1,37 (per un euro scommesso, se ne vincono 1,37).

Alla seconda posizione di questa classifica si pone Hedi Slimane, già, fino a qualche stagione fa, indimenticabile designer del menswear della Maison Dior.

Un altro italiano, Riccardo Tisci, viene dato 3 a 1. Segue, 4 a 1, l'attuale designer del menswear della Maison, Kris Van Assche.

Quindi, a seguire una lista di nomi più o meno (in)verosimili: Nicholas Ghesquiere (4 a 1), Roland Mouret 6 a 1), Haider Ackermann (8 a 1), Alber Elbaz (10 a 1), Phoebe Philo (10 a 1), Giambattista Valli (12 a 1), Tom Ford (12 a 1)... ma anche Alessandra Facchinetti (20 a 1), la cantante Lily Allen (500 a 1) e persino la chiacchieratissima modella Katie Price (!!!) data 1000 a 1.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Giò 70 mesi fa

Personalmente credo ci sia un unico nome per dare un colpo di spazzola al passato: Hedi slimane. Per quanto squallidamente sia finita la storia è innegabile che Galliano abbia segnato un'epoca importante per la maison. Un'eredità del genere è difficile da prendere. Elbaz, Tisci & co. sono senza dubbio i migliori in circolazione ma nella donna ci hanno fatto imparare a riconoscere il loro stile e cambiarlo per Dior è un rischio enorme, per loro e per la maison. Slimane è praticamente vergine nel mondo donna (nonostante il suo look androgino fosse apprezzato anche dal gentilsesso) e nessuno si aspetterebbe un simil Galliano. Al contrario tutti aspettano con ansia il suo ritorno nel fashion e tutti sono curiosi di vedere un Hedi Dior style..... Per questo credo che la scelta giusta sia lui.

pilati direi di no lo vedrei più su di una linea tipo calvin o comunque contemporanea ......tisci ci ho lavorato e direi no, perchè il suo estro viene valorizzato con givenchy.......la facchinetti ........che fine ha fatto? mi proporrei io www.fannyfontanili.weebly.com ho esperienza, lavoro da 27 anni per molti brand di tutta europa e inoltre sono una sarta di professione........e non ultimo costo poco............ grazie per la vostra attenzione, cordialmente Fanny Fontanili

jupiter 70 mesi fa

nn so onestamente se lo stile di stefano pilati!!!! sia coinciliabile con quello di DIOR!....?? onestamente ritengo che la persona piu giusta per questa successione al trono, sia SLIMANE in quanto ha fatto un ottimo lavoro per dior homme ,ritengo che la cosa fondamentale ora sia una pulizia di stile!!! galliano ha fatto un ottimo lavoro ma che ha fatto il suo tempo!!! ora e tempo x dior di uno stile piu contemporaneo !!!!

allie 70 mesi fa

Pilati non mi sembra abbia fatto un buon lavoro da YSL.... Almeno, a me non ha mai entusiasmata... Concordo con Luigi.... Ed aggiungo... Queste multinazionali del lusso prima ti sfruttano e poi ti cancellano in un attimo... Avrebbero potuto difenderlo John Che ha detto si cose deprecabili ma in stato talmente confusionale da poter essere perdonato... Donatella Versace ha detto che Galliano è sempre stato una persona estremamente gentile e corretta.. E che la sua sospensione, seppur atto dovuto, era esagerata... Io sta donna l'ho apprezzata... Perchè ha avuto il coraggio di essere fuori dal coro dei pecoroni... Del resto..Lei è un'icona...

Ciao Sberla, nessun errore: al terzo posto di questa "classifica" c'è Riccardo Tisci (che come giustamente ricordi è direttore creativo di Givenchy). Lo segue in classifica Kris Van Assche, attuale direttore creativo del menswear della Maison (sottinteso Dior... di quella stiamo parlando). Grazie!

Sberla 70 mesi fa

errore, Tisci disegna per Givenchy, non per Kris Van Assche (linea omonima del designer di Dior Homme)

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).