L'eco-moda di H&M

07 marzo 2011 
<p>L'eco-moda di H&amp;M</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Arriverà nei negozi solo il 14 aprile, ma la Conscious Collection di H&M già sta facendo parlare di sé.

GUARDA I CAPI DELLA CONSCIOUS COLLECTION CHE CI SONO PIACIUTI DI PIU' >>

Un mini guardaroba a impatto zero che si è guadagno i riflettori in men che non si dica: Natalie Portman l'ha adottato in anteprima, in occasione del gala Vanity Fair Campaign Hollywood 2011. L'attrice - fresca di Oscar e da sempre attenta alle cause ecologiste - ha scelto un minidress romantico, con maniche in pizzo, dal costo abbordabilissimo (39,95 €).
Proprio il bianco (non-colore chiave di stagione) è il fil rouge che percorre l'intera collezione: per look minimalisti dal taglio sartoriale, ma anche in chiave iper-femminile, con inserti in pizzo, balze e volant.
La scelta spazia tra blazer e pantaloni rigorosi, shorts tagliati a vivo e abiti vaporosi, e non manca nemmeno una selezione di lingerie impreziosita dal drappeggi e sangallo. Ma ci sono anche T-shirt e pantaloni per lui e per i bimbi.

La collezione nasce per dar voce all'impegno di H&M a favore della sostenibilità ambientale: tutti i capi sono realizzati con tessuti di cotone e il lino organico, o con materiali di recupero innovativi,come il Tencel e il poliestere riciclato. "Oggi il cotone organico non è più l'unico materiale che può essere utilizzato per realizzare collezioni total look: le possibilità sono tante. Creando, periodicamente, queste collezioni potremo mostrare tutto il potenziale dei tessuti più sostenibili" spiega Ann-Sofie Johansson, Head Designer di H&M. E siccome gli abiti di questo debutto oltre che sostenibili sono anche deliziosi, ci auguriamo che la Conscious Collection si trasformi in un appuntamento fisso.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).