Cenerentola a Venezia

29 aprile 2011 

L'atmosfera sempre un po' magica di Venezia. I lunghi abiti da sera fruscianti tra le calli che si dirigono verso la Fenice. È di scena la Cenerentola di Sergej Prokof'ev, balletto in tre atti in una produzione de Les Ballets de Monte-Carlo.

"L' evento, organizzato dal Console Onorario del Principato di Monaco a Venezia in collaborazione con Bottega Veneta, si svolgerà alla presenza di Sua Altezza Reale, La Principessa di Hannover", così specificava l'invito. E Carolina di Monaco infatti è lì, sulla gradinata del Gran Teatro: elegantissima volge lo sguardo, con garbo ed educazione, verso gli obiettivi dei fotografi. Oltre a lei, tanti bei nomi dell'aristocrazia veneziana e monegasca (che - viene da pensare - probabilmente non saranno stati sulla lista degli invitati al matrimonio di William e Kate celebrato oggi).

Dopo una rappresentazione delle fiaba in cui la fata ruba la scena a Cenerentola divenendo protagonista, e le scarpette di cristallo sono una cascata di brillantini che illuminano i piedi, la gran soirée prosegue con una cena nelle sale Apollinee del teatro. Grandi lampadari di cristallo illuminano le tavole apparecchiate dove, a centro tavola, campeggiano peonie rosso vermiglio, volute da Tomas Maier in persona, fashion director di Bottega Veneta che ama curare personalmente ogni dettaglio. La Maison, sinonimo di moda discreta e raffinata, ha conquistato anche la Principessa di Monaco che indossa la knot, clutch iconica della griffe in morbida pelle intrecciata. Finché la favola, anche quella reale, giunge al termine… ma ben oltre lo scoccare della Mezzanotte.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).