Uno scanner a prova di jeans

06 giugno 2011 
<p>Uno scanner a prova di jeans</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

In genere, per trovare il jeans perfetto servono una buona dose di fortuna e tanta pazienza, fra interminabili togli-e-metti nei camerini prova che sfiancherebbero chiunque. Ma ora la tortura potrebbe essere finita: merito di un body scanner in 3D che, grazie ad una luce bianca digitale, misura il corpo da 16 diverse angolazioni, ricostruendolo graficamente in pochi secondi.

A quel punto, grafico alla mano, sarà lo staff del negozio ad identificare il jeans giusto per quanto riguarda taglia e modello. Già in uso al Manchester Arndale Shopping Centre, dove una sorta di dottor denim aiuta la clientela a trovare il jeans più adatto al proprio fisico («spesso le persone sono un mix di due o più tipi di fisico e non è facile capirlo», ha spiegato la style adviser del Manchester Arndale, Debs Hatfield), il rivoluzionario dispositivo da 35mila sterline verrà testato a partire dal prossimo settembre anche in 15 negozi della catena Peacocks. L'azienda inglese ha deciso di provare il body scanner dopo che un sondaggio su 2mila clienti ha evidenziato come una donna su cinque possieda almeno 6 paia di jeans che non indossa più perché è ingrassata o dimagrita: numeri alla mano, si parla di almeno 60milioni di pantaloni inutilizzati.

«Per una donna, trovare il perfetto paio di jeans è una delle prove più stressanti che ci siano - ha detto al Daily Mail Jane Hotz, direttore del reparto donna di Peacocks - ma vuoi mettere la soddisfazione quando finalmente trovi il modello giusto, con il quale ti senti favolosa?».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).