Cosa dicono le tue scarpe di te?

24 giugno 2011 
<p>Cosa dicono le tue scarpe di te?</p>

La manualistica sul linguaggio (non più tanto) segreto dell'abbigliamento si arricchisce di un nuovo volume, edito da Mondadori: Hai le scarpe giuste per chiedere un aumento, scritto da Judi James, ex modella ed esperta d'immagine, assieme al giornalista James Moore.

Quanto tempo abbiamo per fare una buona impressione? Pochi decimi di secondo, a quanto pare. Perché uno studio ha dimostrato che bastano pochi attimi per "inquadrare" le persone che incontriamo, e ça va sans dire, per essere inquadrati a nostra volta. Per questo, in un mondo che va sempre più veloce, dare di sé da subito un'immagine azzeccata è diventata una dote indispensabile: e Hai le scarpe giuste per chiedere un aumento  svela  tutto quel che c'è da sapere a proposito. Il libro si propone come un vademecum per scoprire i risvolti psicologici che si celano dietro alle scelte di stile, ma non solo, che facciamo quotidianamente. Perché gli abiti che indossiamo, il tipo di arredamento che scegliamo, l'acconciatura, gli accessori, e persino i piccoli tic rivelano - che ci piaccia o no - molto più di quanto siamo disposti ad ammettere.


Piacevole da leggere ma basato su studi autorevoli, il volume passa in rassegna l'intero guardaroba, ma anche la casa, i mezzi di trasporto, e molti altri aspetti della vita quotidiana per svelarne i retroscena psicologici. E le sorprese non mancano. Chi l'avrebbe mai detto, per esempio, che le fanatiche del plateau non sono solo delle fashion addict, ma tendono a essere anche  control-freak?  O che chi indossa i sandali a listini è invece una donna assertiva e un po' infantile, che probabilmente punta a trovar marito? Non ne escono indenni neppure le ballerine, che secondo l'autrice, e con buona pace di Audrey Hepburn, sono le calzature preferite dalle zoticone, e sono una scelta da autentica dura.
Certo, si tratta di una lettura tra il serio e il faceto, ma certe cose è meglio saperle perché non c'è mai una seconda chance per fare una buona impressione.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
AleS5andra 66 mesi fa

Lo sto leggendo, purtroppo lo trovo superficiale, certo non mi aspettavo che andasse al cuore delle cose, si tratta di apparenza, immagine e va benissimo, ma trovo infido usare l'ironia per alimentare in modo subliminale i pregiudizi, guardare chi ci circonda con gli standard di Judi James non genera altro che distanza tra le persone, e credo che ciò di cui ha bisogno la nostra società sia l'esatto opposto. Questo libro parla di tutto tranne che dell'accettazione della diversità, del rispetto per la personalità di ognuno. Non lo consiglierei.

Voglio leggerlo Già nell'interpretazione dei Sogni di Freud sono rimasta molto coloita da cosa rappresenta la scarpa Voglio proprio Leggero Io concordo con la scrittrice il carattere di una donna si vede dalla scarpa che ama Più che dai vestiti Il binomio scarpa = personalit=sessualità secondo me ha una grandissima connessione

Paola 66 mesi fa

Ma i risvolti psocologici della persona si scoprono anche quando con vestiti, scarpe, accessori e altro cerchiamo di coprire i ns. difetti?.. nn credo.

calzo36 66 mesi fa

secondo me la scrittrice va' SCALZA!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).