Non uno, ma due... i vincitori di Who is On Next? A Pitti Uomo

16 giugno 2011 
<p>Non uno, ma due... i vincitori di Who is On Next? A Pitti
Uomo</p>

Due vincitori ex aequo e una menzione speciale: si chiude così la terza edizione di Who is on Next? A Pitti Uomo, il concorso che Pitti Immagine Uomo, Alta Roma e L'Uomo Vogue dedicano ai talenti emergenti della moda maschile. Sono Andrea Pompilio ed Emiliano Rinaldi ad aggiudicarsi, entrambi, il premio per il prêt-à-porter, che prevede un assegno di 5.000 euro e l'opportunità di partecipare con un evento speciale alla prossima edizione invernale di Pitti Uomo, a gennaio 2012. La menzione speciale è andata invece a 10 A Suspender Trousers Company di Matteo Cibic e Daria Dazzan.

"Una collezione dall'immagine internazionale che spicca per le sue ampie ispirazioni, frutto del background di esperienze professionali del designer", così si è espressa la giuria - presieduta da Raffaello Napoleone, Amministratore delegato di Pitti Immagine, e Franca Sozzani, direttrice di Vogue Italia - riguardo al pescarese Andrea Pompilio, diplomato all'Istituto Marangoni di Milano con esperienze da Prada, Yves Saint Laurent Rive Gauche, Alessandro Dell'Acqua, Calvin Klein e Bally.

Molto diverso, e del tutto singolare, il percorso di Emiliano Rinaldi, laurea in Ingegneria a Bologna, master in Marketing a Londra, e un lavoro nell'azienda metalmeccanica di famiglia. Senza nessuna precedente esperienza nel mondo della moda, Rinaldi è stato in grado di unire poeticità e passione in una collezione che si nutre di rimandi alla natia terra arentina, creando "Capi interamente Made in Tuscany dal grande potenziale creativo, che denotano una forte identità."

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).