Sono "una sedicente contadina ucraina"?

24 agosto 2011 
<p>Sono "una sedicente contadina ucraina"?</p>
PHOTO WWW.FACEBOOK.COM/SEDICENTIFASHIONBLOGGERS
Tre o quattro giorni fa, dal mio lettino dell'Hookipa, in quel di Porto Cesareo, all'ennesimo tentativo di connettermi alla mail e sull'orlo di una crisi di nervi causa una seria web-dipendenza, succede il miracolo: connessione fu. Tra notifiche di facebook e mail di amiche varie ne trovo una da parte di tale Rosamunda, che mi scrive che ci sono tante mie foto su un gruppo facebook dove si parla molto male di me.
Allora ce l'ho fatta? Sono entrata nell'Olimpo delle fescion blogger più prese per i fondelli? Allora è vero che c'è davvero gente che ha la voglia e il tempo di commentare sconosciute come me, più o meno a caso. Geniali, ho sempre pensato che fare cose relativamente inutili, come spesso faccio anche io, stimoli una parte del cervello, scatenando la fantasia. Che poi sia sfruttata bene o male è un alto discorso.
- A quel punto incuriosita il giusto, prima di digitare su Facebook il gruppo segnalato da Rosamunda, vado su quello che credo sia anti fashion blogger per eccellenza: La Faccia Avvilita della Faccia Avvilita, https://www.facebook.com/pages/La-Faccia-Avvilita-della-Faccia-Avvilita/242867895739936 che piace a 1384 persone, comprese alcune blogger  bersagliate. Sinceramente ero rimasta alla Faccia Avvilita delle Sole Invidiose, ma non è che frequenti molto "il giro"… e sinceramente so dell'esistenza del Covo delle Sole Avvilite https://www.facebook.com/pages/Il-Covo-delle-SoloAvvilite/115261531898606 ma più o meno i gruppi anti fashion blogger sono tutti uguali.
Cosa trovo? Photoshoppate soprattutto di Chiara Ferragni, Nicoletta Reggio e Veronica Ferraro, commenti, post a cadenza regolare ogni ora e insulti vari da parte di identità per di più fake. Voi che ve ne intendete magari più di me ma perché tutto questo accanimento contro quelle povere fashion blogger, qualcuno ha una risposta? https://www.facebook.com/pages/La-Faccia-Avvilita-della-Faccia-Avvilita/242867895739936
- Dopo aver controllato il primo gruppo vado su quello segnalato da Rosamunda  "Sedicenti fashion blogger conciate come contadine ucraine" dove mi trovo pure una mia foto con addirittura una sessantina di commenti, ma il più bello è il seguente: "Questa è un incrocio tra un boscaiolo nano e una prostituta tossica, sembra la versione brutta di bridget jones, ma è pure di una maleducazione e di una supponenza uniche", anche se "la donna che si veste al buio" o "la peggiore di sempre" meritano il secondo e il terzo posto. Con 14.363 fan, il funzionamento è lo stesso: commenti più o meno realistici, offese più o meno gratuite e lavori a Photoshop. E comunque me lo ho hanno sempre detto in molti che sembro un'ucraina… contadina non so, ma le origini sono quelle.
https://www.facebook.com/sedicentifashionbloggers
- In realtà i gruppi su face book contro le fashion blogger si moltiplicano come funghi, tra cui uno davvero di cattivo gusto che si chiama Ragazze che studiano in Bocconi per diventare fashion blogger https://www.facebook.com/pages/Ragazze-che-studiano-in-Bocconi-per-diventare-fashion-blogger/210877462267211?sk=wall, e un altro più carino, che è una raccolta di link simpatici, Fashion blogger che amano la porchetta ma fotografano Macarons. https://www.facebook.com/pages/Fashion-blogger-che-amano-la-porchetta-ma-fotografano-Macarons/186901341323216.
A questo penso a quando mi dicono che io offendo le fashion blogger… allora in questi gruppi che si fa? Ma non lo so, sono troppo contadina ucraina per arrivare ad una conclusione. Ora scatenatevi.

Tre o quattro giorni fa, dal mio lettino dell'Hookipa, in quel di Porto Cesareo, all'ennesimo tentativo di connettermi alla mail e sull'orlo di una crisi di nervi causa una seria web-dipendenza, succede il miracolo: connessione fu. Tra notifiche di facebook e mail di amiche varie ne trovo una da parte di tale Rosamunda, che mi scrive che ci sono tante mie foto su un gruppo facebook dove si parla molto male di me. 
Allora ce l'ho fatta? Sono entrata nell'Olimpo delle fescion blogger più prese per i fondelli? Allora è vero che c'è davvero gente che ha la voglia e il tempo di commentare sconosciute come me, più o meno a caso.
Geniali, ho sempre pensato che fare cose relativamente inutili, come spesso faccio anche io, stimoli una parte del cervello, scatenando la fantasia. Che poi sia sfruttata bene o male è un alto discorso.

- A quel punto incuriosita il giusto, prima di digitare su Facebook il gruppo segnalato da Rosamunda, vado su quello che credo sia anti fashion blogger per eccellenza: La Faccia Avvilita della Faccia Avvilita, che piace a 1384 persone, comprese alcune blogger bersagliate.
Sinceramente ero rimasta alla Faccia Avvilita delle Sole Invidiose, ma non è che frequenti molto "il giro"… e sinceramente so anche dell'esistenza del Covo delle Sole Avvilite, comunque più o meno i gruppi anti fashion blogger sono tutti uguali.
Come ben sapete, ci sono photoshoppate soprattutto di Chiara Ferragni, Nicoletta Reggio e Veronica Ferraro, commenti, post a cadenza regolare ogni ora e insulti vari da parte di identità per di più fake. Voi che ve ne intendete magari più di me, ma perché tutto questo accanimento continuo contro quelle fashion blogger?  Potrei capire l'accanimento, ma mi sfugge la motivazione del "continuo".

- Dopo aver controllato il primo gruppo vado su quello segnalato da Rosamunda, Sedicenti fashion blogger conciate come contadine ucraine, dove trovo pure una mia foto con addirittura una sessantina di commenti, decido che il più bello è il seguente: "Questa è un incrocio tra un boscaiolo nano e una prostituta tossica, sembra la versione brutta di bridget jones, ma è pure di una maleducazione e di una supponenza uniche", anche se "la donna che si veste al buio" o "la peggiore di sempre" meritano il secondo e il terzo posto. Con 14.363 fan, il funzionamento è lo stesso: commenti più o meno realistici, offese più o meno gratuite e grandi lavori a Photoshop. E comunque un fondo di verita c'è: me lo dicono in molti che sembro un'ucraina… contadina non so, ma le origini sono quelle.

- In realtà i gruppi su facebook contro le fashion blogger paiono moltiplicarsi come funghi. Ce n'è uno davvero di cattivo gusto che si chiama Ragazze che studiano in Bocconi per diventare fashion blogger, e un altro che dalla bacheca sembra più carino, e che è una raccolta di link simpatici, Fashion blogger che amano la porchetta ma fotografano Macarons.

A questo punto penso a quando mi dicono che io offendo le fashion blogger… io??? Ma non lo so, non ho molta voce in capitolo, sono troppo una sedicente contadina ucraina per pensare a quello che pensano gli altri. Dopo questo misero gioco di parole, scatenatevi.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Freespirit88 61 mesi fa

Il fatto è che non si può essere simpatici a tutti e comunque appena uno decide di mettersi in gioco postando foto dei suoi outfits deve saper accettare sia i complimenti che le eventuali critiche (anche perché secondo me molti dei complimenti sono ipocrisia e falsa cortesia a palate solo per strappare una visita nel proprio fashionblog e altri conseguenti commenti positivi, così esaltanti per l'ego..). A me non piacciono i fashionblog in generale, ma se uno postando le sue foto fa 'successo' come la Ferragni, mi lascia sinceramente indifferente. Non è che se uno non approva deve per forza essere invidioso di qualcosa che gli altri hanno raggiunto, è solo libertà di espressione.

sam 63 mesi fa

E' proprio questo ciò che muove le pagine che criticano le bloggers, a mio avviso, l'invidia per chi, con tutta la sua mediocrità, ce l'ha fatta e alla grande. Non si parla di marchi piccoli, ma di collaborazioni con dior, vuitton ecc. Forse Chiara è più umile di coloro che con la loro supponenza vedono mediocrità nel suo lavoro, ma che nella realtà amministrano pagine da far schifo, che non sono altro che un catalizzatore di gente frustrata, insoddisfatta. Che lo vogliate o no, avete di fronte una mezza star, che sta facendo molta molta strada alla faccia vostra. Poi è facile dare della mediocre alla blogger che si espone, da una pagina che non è altro che un cumulo di offese. Vorrei vedere cosa riuscite a fare. Intanto si è visto dai vostri commenti qui che non avete grandi argomenti, non siete molto intelligenti, visto che per voi insultare è il vostro hobby n. 1 (scommetto che non lo mettete nel curriculum). E vi permettete di parlare di mediocrità???

Rosalinda22 63 mesi fa

quando qualcuno non riesce a salire la scala del successo, preferisce buttar giù chi è più in alto di lui che sforzarsi per raggiungerlo. ora con questo non voglio dire che vogliate diventare tutte/i fashion blogger, ma che forse un po' di invidia per il successo raggiunto così tanto(presumibilmente) facilmente, c'è. e che piuttosto di impegnarvi nel riuscire in ciò che veramente è la vostra passione(giornalismo, equitazione, teatro, qualcunque essa sia), preferiate tentare di screditare chi, nel suo, ce la fa. chiara ferragni, per quanto non sia questa cima di intelligenza, ce l'ha fatta, ha una sua linea di scarpe, i giornali parlano di lei, hogan l'ha scelta per la pubblicità.. è riuscita a trasformare la sua passione in un temporaneo lavoro. invece di insultarla, ammiratela per faccia tosta e fortuna e impegnatevi nel vostro. spero di non aver offeso nessuno con le mie parole, buonanotte.

Rosalinda22 63 mesi fa

daria, se stesse si scrive senza accento, o meglio è più corretto scriverlo senza accento. volevo solo aggiungere una cosa che forse non è molto chiara. queste ragazze non si credono divinità, nè artiste, nè altro. lo credete voi, che vedete solo un sovraesposizione di borse firmate e tacchi alti in location particolari. ragazze, loro soddisfano il loro egocentrismo pubblicando foto in internet, e nel contempo sfamano gli occhi di chi quelle borse mozzafiato e quegli outfit ben riusciti se li può solo guardare così. perchè prendersela tanto con loro? fate a meno di guardarle, no? che vi frega, vorrei capire. e poi davvero, certe terminologie sono talmente basse e rozze e poco eleganti che vederle pubblicate qui è fastidioso. gentilmente, esprimete la vostra opinione senza utilizzare parolacce e offese. vedete, noi ci riusciamo. fate un piccolo sforzo! ovviamente mi riferisco sia ai pro che ai contro bloggers. ultima cosa, una mia collega mi ha fatto presente un detto del suo paese:

chiaretta28 64 mesi fa

A me sembra che qualcuno debba darsi una regolata...siamo pur sempre su un sito internazionale e di buon gusto, certi termini fateli restare nelle vostre mediocri fanpages...e nelle vostre -a quanto pare- altrettanto mediocri vite!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).