Quando la lana è "luxuriuos"

16 settembre 2011 
<p>Quando la lana è "luxuriuos"</p>
PHOTO SGP ITALIA

Morbida e sottile, la lana merino è la più preziosa e versatile delle fibre naturali. Lo sa Giorgio Armani che la utilizza per le sue creazioni. E lo sa Australian Wool Innovation, organizzazione no profit che rappresenta i produttori di lana australiana e proprietaria del marchio Woolmark.

Ma cos'hanno in comune il maestro dello stile italiano e i produttori di lana merino? A legarli a doppio filo (di lana!) è Wool's Luxuriuos Touch il progetto che l'AWI ha presentato l'altra sera con un evento speciale nella boutique Giorgio Armani di Via Montenapoleone a Milano, insieme allo stilista Giorgio Armani e alla direttrice di L'Uomo Vogue e Vogue Italia Franca Sozzani (nella foto con Stuart Mc Cullough, ceo di AWI).

Creato da L'Uomo Vogue e Condé Nast Italia, il progetto mira a svelare la bellezza e le potenzialità della lana merino più preziosa interpretata nelle collezioni uomo e donna Autunno-Inverno 2011 di Giorgio Armani, con una campagna di comunicazione scattata dal fotografo Pier Paolo Ferrari, e on air fino a ottobre su L'Uomo Vogue e le più importanti edizioni di Vogue nel mondo.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).