Gucci merita un museo

27 settembre 2011 
<p>Gucci merita un museo</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Novanta candeline da spegnere, un successo in ascesa costante, insomma, Gucci ha più di un motivo per festeggiare. E lo fa alla grande, inaugurando il Gucci Museo all'interno del Palazzo della Mercanzia di Firenze: tre piani e quasi 2mila metri quadri dedicati alla storia della maison.

L'inaugurazione ufficiale si è svolta ieri sera, con un grande party al quale hanno partecipato decine di star, da Luca Argentero a Gemma Arterton, da Carolina Crescentini ad Abbie Cornish, da Charlotte Casiraghi a Debbie Harry. A fare gli onori di casa, ovviamente, il direttore creativo Frida Giannini ( SCOPRI IL SUO LOOK PER LA SERATA NELLA CHIC LIST >). Ma l'ingresso al grande pubblico sarà possibile dalla giornata di domani, mercoledì 28 settembre.
Gucci addicted, addetti ai lavori e curiosi potranno ammirare immagini e oggetti che ricostruiranno la storia del brand, circondati da opere d'arte contemporanea. Da non perdere la Sala Borse e quella Preziosi, con pezzi unici e clutch gioiello.
L'esposizione verrà presto completata da alcuni negozi con prodotti iconici e articoli da regalo griffati, da un bookstore e da un Caffè.

Il prezzo del biglietto è di 6 euro e il 50% di ogni vendita convoglierà in un fondo per la restaurazione dei più importanti tesori fiorentini.

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

Credo sia una bella cosa per ricordare una Maison che ha fatto grande il nome della moda italiana con tanti altri stilisti

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).