Le Identity di Coccinelle

12 ottobre 2011 
<p>Le Identity di Coccinelle</p>

Quando una collezione è supportata da una "storia", si fa tutto più interessante.

Per il lancio della sua ultima linea di borse Identity, Coccinelle ha ideato un blog appositamente dedicato, in cui ogni giorno vengono postati contenuti nuovi.
Non le solite notizie aziendali e gli approfondimenti sul prodotto - sempre un po' noiosi - ma piccole storie che hanno per protagoniste queste borse insieme ad eventi e celebrities di tutto il mondo.
Identity fotografate alla Parigi Fashion Week, in mano a fashioniste all'avanguardia, oppure accostate a qualche diva del mondo del cinema. Un'Identity per Sarah Jessica Parker - reduce dal film Ma come faccio a fare tutto? - una per Demi Moore - alle prese con guai amorosi - e poi Martina Colombari, Elisabetta Canalis…

La collezione Identity è caratterizzata dal logo: una serie di "C" che si rincorrono secondo un'estetica "digitale", per interpretare storia e identità del brand in chiave tecnologica e futuristica. E' la prima volta che Coccinelle porta un logo sulle proprie borse, rendendole più immediatamente riconoscibili.
Quattro linee - Dressy, Scoop, Lively, Twilight - che racchiudono diversi modelli per forme, colori e materiali.
Dressy - la più elegante - è realizzata in tessuto jacquard, camoscio o vitello. Scoop è in camoscio e completamente logata. Lively, la più casual e funzionale, in tessuto o camoscio. Twilight, tecnologica e  ultra-light, nei toni del grigio metropolitano.
Dai modelli più classici a quelli più up-to-date, Identity si rivolge a un pubblico sfaccettato, fresco e dinamico.

La collezione è già disponibile sul sito di Coccinelle, ma prima conoscetela meglio dando un'occhiata al blog!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Giuly 62 mesi fa

Chissà Gucci cosa ne pensa...

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).