Il Museo di Prada, per 24 ore soltanto

di Alice Abbiadati 

Un progetto concepito da Francesco Vezzoli, in collaborazione con lo studio AMO di Rem Koolhaas

Alice Abbiadati

Alice Abbiadati

Leggi tutti

Francesco Vezzoli, artista concettuale italiano che gioca con allusioni sessuali e oggetti kitsch, collabora con lo studio AMO di Rem Koolhaas, per dare un'immagine inaspettatamente effimera al Palais d'Iléna di Parigi. Un'istallazione in puro stile pop-up concepita dall'artista per Prada, un museo immaginario che prenderà vita da martedì 24 gennaio fino a mercoledì 25. Un concentrato di arte in sole 24 ore, che proporrà tre momenti distinti, ognuno ispirato a un particolare tipo di spazio museale: storico, contemporaneo e dimenticato. Tre momenti funzionali alla sequenza di eventi che scandiranno le 24 ore e che occuperanno punti diversi del palazzo. Vezzoli promette un'esibizione che unisce il classico marmoreo  al mondo delle celebrities.

Il percorso partirà dallo spazio centrale, concepito come una grande gabbia metallica di griglie e neon che ospiterà l'opera principale, fino a diramarsi nei tre ambiti. L'idea dell'artista è quella di creare un "museo che non c'è", come omaggio all'eterno femminino; "le mie icone, diventate sculture, poggiate su marmorei piedistalli", spiega Vezzoli.Per questo colloca in cima alla scalinata, epicentro dell'edificio, una grandiosa scultura femminile, personalizzandola con le sembianze di una misteriosa divina. The Guardian è il suo nome e vuole illuminare la stanza come "qualcosa che potresti trovare per la strada, in viaggio verso un bordello a Las Vegas". È la celebrazione di un rito collettivo di visite, red carpet, complessi d'Edipo e visioni notturne. Prada interviene per realizzare un nuovo progetto di sperimentazione linguistica e visiva, come un palcoscenico di una grande festa barocca, contaminata da arti visive, consumismo e spettacolo. Non è la prima collaborazione tra l'artista e la maison, ma certamente non deluderà nessuno. Scopo del progetto è infatti quello di far sorridere i visitatori, perché "le persone sono infelici ai giorni nostri, e se riuscirò a strappargli una risata nella mia disco-scultura, vorrà dire qualcosa", spiega Vezzoli.

Il "24h Museum" aprirà martedì 24 gennaio con una cena a inviti, che si trasformerà in una discoteca visibile virtualmente collegandosi al sito (sul quale è già possibile essere protagonista di uno degli iconici ritratti di Vezzoli, già diventata una moda virale su Facebook). Proseguirà mercoledì 25 gennaio con l'apertura al pubblico dalle ore 7.00 alle 12.00, dalle 14.00 alle 16.30 e si concluderà con un cocktail party dalle 18.30 alle 20.30.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter moda di Style.it
 

Cerca in Sfilate

Stagione Designer