In backstage con Stella Jean

di Margherita Calabi 

L'ultimo giorno delle sfilate di Alta Moda, abbiamo assistito alle preparazioni dello show della designer italo-haitiana. Che presenta una collezione bon ton anni '60 e rende omaggio ad Alfred Hitchcock

Margherita Calabi

Margherita Calabi

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

L'avevamo incontrata già qualche giorno fa quando aveva posato per la nostra rubrica di Street Style. Ci aveva anche chiesto cosa ne pensavamo del suo abito per Limited/Unlimited. Stella Jean è simpatica, gentile e a modo (una qualità che prende dalla mamma attrice, una donna molto elegante). L'ultimo giorno di AltaRoma, siamo andati nel backstage della sua sfilata per assistere agli ultimi preparativi prima dello show.

E' un via vai di gente: fotografi, truccatori, hair stylist. Le modelle chiacchierano, c'è chi si appresta al trucco, chi aspetta di essere vestita e chi fa colazione mentre si fa fare la manicure. I tecnici fanno le ultime prove audio e video. Arriva l'attore francese Ivan Franek, protagonista del cortometraggio 'Madeleine', ispirato alla pellicola 'Vertigo' di Alfred Hitchcock, che aprirà la sfilata. In sala, le ragazze dello staff sistemano su ogni posto a sedere delle piccole scatoline omaggio con biscotti Madeleine (per l'appunto).

Stella, tranquilla e con il sorriso, non perde di vista nulla. Fa un'intervista per la televisione e poi si dedica a noi. Ci parla della sua donna ideale: colta, curiosa, viaggiatrice, unisce stili diversi senza dimenticare le sue origini (proprio come fa lei). La collezione 'Jam Seasons' - un misto di capi per la PE 2012 e un anticipo dell'AI 2012-13 - ha un allure nostalgico e contemporaneo, un bon ton anni '60 e un ispirazione che è un vero "mosaico" di culture  - wax africano, stoffe hawaiane e richiami gallici.  Ci mostra i suoi capi preferiti: un cappotto lungo con stampa colorata, interno rosa shocking e collo a contrasto. "Sono una patita del cinema e della moda degli anni '50 e '60. Amo la silhouette di quest'abito, specialmente quando è indossato. Mi ricorda molto Greta Garbo". C'è una gonna wax con maglione morbido che adora ("è stata davvero una sfida reinterpretare il wax in chiave invernale!" esclama) e due abiti stretti in vita con ampia gonna svasata che chiuderanno la sfilata. In puro stile Hitchcock, sembrano arrivare direttamente dalle pagine patinate di una rivista di fine anni '50.

Il pubblico apprezza, gli applausi sono tutti per lei. E con la ricetta delle Madeleine in mano (trovata nella scatolina insieme ai biscotti) salutiamo Stella, il complesso di S. Spirito in Sassia (la location delle sfilate che è stata un po' la nostra seconda casa in questi giorni) e ci prepariamo ad andare in stazione per prendere il treno di ritorno.

Arrivederci, Roma.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Nichi Vendola e il suo compagno sono diventati papà

    Nichi Vendola e il suo compagno sono diventati papà


Cerca in Sfilate

Stagione Designer