Raf Simons da Dior: habemus papam

di Federico Rocca 

Lo stilista belga prende il posto lasciato vacante da John Galliano nella celebre Maison parigina

Federico Rocca

Federico Rocca

Fashion EditorScopri di piùLeggi tutti


Foto: Firstview

Foto: Firstview

Alla fine è andata proprio come tutti si aspettavano, e come molti speravano. E, soprattutto, dopo più di un anno la Maison Christian Dior ha finalmente un direttore creativo "all'altezza".
Il belga 44enne Raf Simons è stato, infatti, ufficialmente nominato direttore artistico delle collezioni di Haute Couture, pret-a-porter e accessori femminili della griffe parigina, "orfana" dell'ex direttore creativo John Galliano, coinvolto più di un anno fa dallo scandalo che lo ha allontanato dalla Maison e dalla ribalta fashion internazionale.

Solo lo scorso febbraio l' addio di Simons alla griffe Jil Sander, della quale era stato direttore creativo per quasi sette anni. Al suo posto è stato in seguito annunciato il ritorno proprio della designer tedesca fondatrice del marchio.

A molti pareva impossibile che un designer tanto amato dalla critica e unanimemente riconosciuto tra i più talentuosi della sua generazione potesse rimanere senza un importante ruolo nel fashion system. E, in effetti, ecco che la nomina tanto attesa è finalmente arrivata come sorpresa nel suo uovo di Pasqua.

Lo si attende ora alla sua prima prova: a luglio Simons farà sfilare a Parigi la sua prima collezione di Haute Couture per Dior. Una prova difficilissima, per uno stilista che non è abituato a confrontarsi con l'Alta Moda, e che di un design minimal e sempre all'avanguardia ha fatto il proprio tratto più distintivo. Ma - si sa - è proprio dalle prove all'apparenza più difficili che, spesso, sbocciano i risultati più clamorosi.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter moda di Style.it
 

Cerca in Sfilate

Stagione Designer