Raf Simons da Dior: habemus papam

di Federico Rocca 

Lo stilista belga prende il posto lasciato vacante da John Galliano nella celebre Maison parigina

Federico Rocca

Federico Rocca

Fashion EditorScopri di piùLeggi tutti


Foto: Firstview

Foto: Firstview

Alla fine è andata proprio come tutti si aspettavano, e come molti speravano. E, soprattutto, dopo più di un anno la Maison Christian Dior ha finalmente un direttore creativo "all'altezza".
Il belga 44enne Raf Simons è stato, infatti, ufficialmente nominato direttore artistico delle collezioni di Haute Couture, pret-a-porter e accessori femminili della griffe parigina, "orfana" dell'ex direttore creativo John Galliano, coinvolto più di un anno fa dallo scandalo che lo ha allontanato dalla Maison e dalla ribalta fashion internazionale.

Solo lo scorso febbraio l' addio di Simons alla griffe Jil Sander, della quale era stato direttore creativo per quasi sette anni. Al suo posto è stato in seguito annunciato il ritorno proprio della designer tedesca fondatrice del marchio.

A molti pareva impossibile che un designer tanto amato dalla critica e unanimemente riconosciuto tra i più talentuosi della sua generazione potesse rimanere senza un importante ruolo nel fashion system. E, in effetti, ecco che la nomina tanto attesa è finalmente arrivata come sorpresa nel suo uovo di Pasqua.

Lo si attende ora alla sua prima prova: a luglio Simons farà sfilare a Parigi la sua prima collezione di Haute Couture per Dior. Una prova difficilissima, per uno stilista che non è abituato a confrontarsi con l'Alta Moda, e che di un design minimal e sempre all'avanguardia ha fatto il proprio tratto più distintivo. Ma - si sa - è proprio dalle prove all'apparenza più difficili che, spesso, sbocciano i risultati più clamorosi.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Cerca in Sfilate

Stagione Designer