Sfilate a Milano, terzo giorno:
la fedeltà al DNA

di Federico Rocca 

Le grandi maison del made in Italy, da Versace a Blumarine, da Etro a Moschino, restano fedeli allo spirito della loro storia e del loro successo. Reinventandolo, senza stravolgerlo

Federico Rocca

Federico Rocca

Fashion EditorScopri di piùLeggi tutti


Sfilata Versace, foto Getty

Sfilata Versace, foto Getty

La notizia ha un suo peso. Moschino è sempre irresistibilmente Moschino, Blumarine è tornata a essere Blumarine, Etro reinterpreta con estro i codici della maison e Versace è ancora una volta Versace.
Noia, ripetitività, banalità? Niente affatto. Oggi più che mai la moda ha bisogno di punti fermi e di idee chiare. Chi le ha le tira fuori, e siamo sicuri che verrà premiato. Anche dal mercato.

La mattinata si apre con lo show di Moschino, che manda in passerella una donna grafica e lineare, ispirata alla swinging London degli inimitabili anni Sessanta. Ragazze yé yé in bianco e nero, vestite di dettagli a contrasto, di macro righe, di abiti A-line e di minigonne. Ma anche di colori vivacissimi e di fiori che omaggiano le stampe di Ken Scott, così come di sangallo, must dell'estate, estate dopo estate. Come sempre in mirabile equilibrio tra "signorina per bene" e sfottò, la donna Moschino è ironica senza essere stupida, cita senza copiare, si diverte senza prendersi troppo sul serio. Una donna così non può non piacere.

>> Beauty Moschino: un salto nei '60


Dopo alcune stagioni nelle quali ha premuto sul pedale della sfrontatezza e dell'esuberanza, Blumarine torna a confrontarsi con il suo DNA e con la sua storia, rispolverando in modo fresco e contemporaneo i must della griffe, che tanto hanno contribuito al suo successo internazionale. Anna Molinari ripropone allora una donna femminile e romantica, dolce ma non sdolcinata, per così dire "diversamente sensuale". Dal bianco immacolato a tutte le nuance del rosa, passando dal celeste ai pastello, tra ricami floreali, morbidi drappeggi e plissettature, la donna di Anna Molinari mette da parte l'armamentario seduttivo più scontato, per prediligere una consapevolezza più attuale. E convincente, anche. Perché più autentica, ci pare.

>> Beauty Blumarine: femminilità tradizionale

 

Anche Etro, per mano di Veronica Etro, mischia le carte dei classici della griffe, rinnovandoli senza stravolgerli. L'isiprazione arriva da un Oriente da favola, dove la Cina e il Giappone  si sovrappongono e si contaminano. Forme, linee e volumi sono pratici, geometrici, ben definiti, potenti. Vagamente anni Ottanta, per certi versi. Ma a colpire sono le esuberanti fantasie floreali, dalle quali sbucano curiosi pappagalli, fenicotteri e farfalle, che con grande perizia tecnica sono state dipinte a mano sui tessuti. Ninete di stucchevolmente romantico, per carità. Il piglio è deciso, eccome.

>> Beauty Etro: uno sguardo a Oriente

 

Non può non essere ipersexy la donna di Donatella Versace. In pedana una gitana/pellerossa che tira fuori le gambe, e non solo, mettendo bene in mostra il meglio di sé. A volte appena coperta da qualche brandello di pizzo, a volte fasciata in minidress dalle esuberanti stampe tie&dye, a volte ricoperta di borchie gold, a volte in camicie stropicciate ad arte, a volte accompagnata da un oscillante cascata di frange metalliche. Sempre, comunque, cacciatrice e mai preda.

All'insegna della (piacevole) continuità anche le collezioni di Just Cavalli (una fra le più riuscite della griffe giovane di casa Cavalli), Les Copains (Alessandro Dell'Acqua dimostra ancora una volta il suo grande talento, sussurrato e mai gridato), Iceberg, C'N'C Costume National, Sportmax (geometrismi spinti al limite in direzione dell'astrazione), Gabriele Colangelo (sempre colto nella sua ricerca) e Versus, che manda in pista una scatenatissima Beth Ditto.

>> Beauty Just Cavalli: look sirena

DA STYLE.IT

  • Moda

    Tendenze moda primavera-estate 2015: abbigliamento e accessori con frutta e verdura

    Pronti a fare del vostro guardaroba un vero e proprio menu di abiti gustosi? Questa primavera, il cibo va di moda

  • Moda

    Borsa secchiello, must have inverno 2014-2015

    Dal sapore retrò, la bucket bag o borsa secchiello torna oggi di gran moda. Anche tra le più famose. Ed è subito bag-mania

  • Moda

    Natale e Capodanno, i look per le feste

    Dopo aver pensato ai regali, adesso, è tempo di scegliere il look da sfoggiare durante le feste. Largo al rosso e al classico nero. Ma senza dimenticare lustrini e pailettes

  • Casa

    A tavola tutti composti: almeno a Natale!

    Accademia Italiana del Galateo ha stilato 9 regole d’oro da seguire durante i pranzi e le cene di Natale, in collaborazione con Tenderly


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter moda di Style.it
 

Cerca in Sfilate

Stagione Designer