Un anno di Vice

di Federico Rocca 

Taglia l'importante traguardo del suo primo compleanno il sito della rivista di cultura "alternativa" Vice. Dodici mesi all'insegna dell'ironia, del sarcasmo e dello sberleffo intelligente, nei quali anche la tanto seriosa moda è stata raccontata sotto una luce del tutto nuova. Quale? Lo spiegano eloquentemente le immagini (le 12 più belle dei servizi pubblicati dal magazine, selezionate per noi dalla photo editor Bea De Giacomo) e l'intervista alla fashion editor Anna Carraro

Federico Rocca

Federico Rocca

Fashion EditorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Lo dicono loro, quindi non si offenderanno. Vice.com è diventato, in un solo anno, un "punto di riferimento per il santissimo cazzeggio quotidiano".
Compie un anno la versione online del magazine che ci piace definire di "controcultura" popolare, dove tutto - dalla musica all'attualità, dallo sport a... sì, persino la moda - è visto e raccontato con un tono pungente, curioso e decisamente strafottente. Ma, allo  stesso tempo, serio.
Una rivista che è impossibile sfogliare distrattamente. La si legge, e basta.
Per festeggiare questo traguardo Vice ha organizzato un megaparty agli East End Studios di Via Mecenate, a Milano. Ospiti:Action Bronson, DÉbruit, Addison Groove, Star Slinger, Nic Sarno. Per chi volesse esserci: basta andare su rsvp.vice.com/italia e confermare la propria presneza.

Ma noi festeggiamo anche celebrando il punto di vista, tutto particolare, che dello stile (e della moda) ha il magazine, incontrando e intervistando la fashion editor Anna Carraro.

Come è la moda di Vice?
La moda da Vice è strettamente legata al panorama della cultura pop. Non sono veri e propri servizi di "Moda", ma una ricerca fotografica che si affaccia al mondo dei nostri interlocutori, ovvero, più banalmente, il mondo street.
Il ruolo del reparto foto e moda (Bea De Giacomo photo editor, Anna Carraro Moda) all'interno di Vice consiste nel ricercare nuovi interpreti che rappresentino al meglio il nostro linguaggio.

Che cosa è davvero alternativo oggi nella moda?
Nella moda ormai non credo ci sia nulla di alternativo, semplicemente bisogna saper riconoscere i nuovi linguaggi e avere l'intuizione e il coraggio di sperimentarli.

Chi sono i vostri fashion guru?
Lorenzo Mapelli, il nostro Online editor

Ironia e moda: un matrimonio possibile?
Direi di si. La riprova èqui.

Chi si veste in modo davvero cool oggi? Fuori i nomi…
Non sapre. I ragazzi che vedo per la strada, agli eventi dell'arte, alle serate, le persone che fanno parte del "dietro le quinte" della moda, gli amici...
Devo dire che i ragazzi della redazione di Vice sono vestiti veramente bene.

Che cosa salvereste della moda mainstreaming di oggi?
Noi lavoriamo a stretto contatto con la moda mainstream, quindi direi tutto.

Cinque brand giovani e fresh da tenere d'occhio.
Eccone addirittura sei. Sono amici di Milano: Lucio Vanotti, Canedicoda, Marios, Shameless, Fuck$imile, iuter.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter moda di Style.it
 

Cerca in Sfilate

Stagione Designer