10 regole per...preparare la valigia perfetta

di Maria Luisa Tagariello 

O l'arte di impacchettare. Prontuario di eleganza per fashioniste in partenza per vacanze "leggere"

Maria Luisa Tagariello

Maria Luisa Tagariello

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Preparare un bagaglio leggero senza rinunciare a tutto l'indispensabile vi sembra un'impresa impossibile? Noi donne, si sa, tendiamo a portarci dietro tutto il nostro mondo, in borsa come in valigia. Eppure non c'è nulla che dia più soddisfazione di un bagaglio ben riuscito e… - difficile ma non impossibile - leggero!

LE VALIGIE PIU' NUOVE: SCEGLI LA TUA!

1. Less is more è il mantra della viaggiatrice. Riduci il numero di capi e accessori, scegliendo alcuni passe-partout. Ad esempio un paio di ballerine nere staranno bene di giorno con un paio di jeans e una camicia maschile, e di sera diventeranno chic con un abitino.

2. Prepara gli outfit. Decidi gli abbinamenti prima di partire, in questo modo eviterai di portare vestiti che non saprai come abbinare e che quindi non indosserai.

PANTALONI DI TUTTI I COLORI >

3. I capi che non devono mai mancare in un bagaglio intelligente: un paio di jeans, t-shirt basic, giacca nera, un abitino e, se la destinazione è marittima, un costume da bagno.

SCOPRI QUI QUALI CAPI PORTARE SE LA TUA META è PONZA >

4. Gli accessori, come bijoux e cinture, occupano poco spazio e personalizzano l'outfit donando quel tocco in più che dà personalità anche alla mise più semplice.

GUARDA TUTTI I BIJOUX DI PRIMAVERA >

5. Tre è il numero perfetto di scarpe da portare in valigia ed essere pronte ad ogni evenienza. Se avete in mente un viaggio in una capitale europea, per affrontare i chilometri tra boutique e musei, saranno indispensabili un paio di comode ma trendy sneakers. Le stesse andranno bene anche se avete prenotato in un B&B in campagna o in un romantico chalet in montagna. Se, per la sera, non potete rinunciare a un paio di tacchi, sceglieteli di un colore neutro (o al contrario fluo, non si abbina con niente perciò sta bene con tutto!) da portare sia con quello che avete in valigia che con i potenziali e auspicabili nuovi acquisti fatti in viaggio. Infine le ballerine, o il loro equivalente estivo - i sandali flat - occupano pochissimo spazio e si possono portare in borsa, pronti per qualsiasi emergenza, dai tacchi rotti ai piedi rotti.

LE SCARPE MUST-HAVE DELLA PRIMAVERA-ESTATE >

SCEGLI LE TUE SNEAKERS COMODE E TRENDY >

6. L'arte di impacchettare secondo Louis Vuitton (e anche secondo noi). Posiziona sul fondo le scarpe nei loro sacchetti di stoffa. Infila il beauty. Riempi gli spazi vuoti con la biancheria, le calze e le cinture arrotolate. Copri con l'impermeabile o il soprabito. Metti sopra i pantaloni e le gonne, infine camicette e abitini ben piegati. (traduzione libera da Istruzioni per la valigia Alzer firmata LV).

7. Per le più tecnologiche c'è Packing Pro, l'applicazione che contiene l'elenco personalizzabile degli oggetti più usati in viaggio e ne calcola il peso finale.

8. Super-organizzate da Muji. Dall'asciugamano da viaggio alla mini trousse, dai flaconi per i prodotti da bagno alle borse mille-tasche, qui trovate tutto il necessario per ottimizzare gli spazi - e, se volate, per viaggiare con il solo bagaglio a mano.

9. Donne con la valigia. È il titolo di un blog (e di un libro Astraea Editrice) della nostra collega Marina Misiti, pieno di consigli utili per viaggiatrici doc.

10. Infine, per quelle che proprio non possono fare a meno di portarsi il mondo dietro a ogni spostamento, un consiglio di Ines de la Fressange (tratto da "La parigina"): come si fa a viaggiare leggere? La cosa più semplice è non partire… oppure farsi accompagnare da un uomo robusto.

DA STYLE.IT

  • News

    Le dieci spiagge da non perdere in Italia

    Le dieci spiagge da non perdere in Italia

  • Mamma

    Vacanze: Junior Training Family, il primo campus per famiglie

    Una settimana di laboratori creativi, giochi all’aria aperta, buon cibo e consigli per i genitori a Santa Maria di Lignano, vicino ad Assisi. Ecco come fare per partecipare!

  • Mamma

    Fine delle vacanze: lacrime davanti a scuola

    Dopo quindici giorni di vacanza la ripresa può essere dura. E il distacco tornare a essere un momento doloroso, pieno di lacrime. E se potessimo rendere tutto meno traumatico?

  • Mamma

    Vacanze con i bambini: inverno in Alta Pusteria

    Un vero paradiso per gli occhi e il palato: l’Alta Pusteria è il luogo perfetto per staccare, con i bambini, quando arriva la neve


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter moda di Style.it
 

Cerca in Sfilate

Stagione Designer