Dress code: serata all'Arena di Verona

di Annagemma Lascari 

Un abito studiato ad hoc con décor gioiello in onore dei prossimi 100 anni (si festeggeranno nel 2013) del Festival Lirico all'Arena di Verona. Ecco tutte le regole giuste per indossarlo al meglio e tante borse, scarpe, gioielli per accessoriarlo come si conviene.
Editing a cura di Francesca Giorgetti, ha collaborato Noemi Di Berardino

Annagemma Lascari

Annagemma Lascari

Image consultantScopri di piùLeggi tutti

<<>0
0/

Scoprite qui tutte le regole, i trucchi e i consigli per prepararsi in modo adeguato a una serata speciale all'Arena di Verona. Annagemma Lascari ha disegnato un abiti speciale per il Don Giovanni, opera che aprirà il 90° Festival Lirico all'Arena di Verona il 22 di giugno.

Quante ore di lavorazione e quale tessuto per realizzare questo abito?
«L'abito è realizzato in georgette abbinato a chiffon di seta pura. Le ore per la  realizzazione dell'abito sono circa un centinaio e con due massimo tre prove di sartoria».

A quale tipo di donna sta bene il vestito scelto?
«Questo modello di abito è indicato per le donne di costituzione normale, non importa l'altezza. Direi perfetto fino ad una taglia 44. Potrebbe essere indossato anche da una donna taglia 46 se la "morbidezza" fosse compensata da qualche centimetro in più in altezza».

Questo abito è adatto soltanto per una serata estiva all'Arena di Verona o anche a qualsiasi altro teatro?
«Ho proposto alla nostra donna di realizzare per lei e per l'occasione  - l'Inaugurazione del 90 ° Festival Lirico Areniano con il Don Giovanni mozartiano - un abito ad hoc: solo per l'Arena di Verona e per anticipare (è un vizio della moda) di un po' i festeggiamenti per i 100 anni di attività del Festival Lirico (1913-2013).  Il logo della Fondazione Arena di Verona, composto da 4 cerchi concentrici ed un piccolo rettangolo finestrato si è trasformato in un pendente ricamato e prezioso. Un ramo di corallo rappresenterà il numero uno e i due cerchi  a significare gli zeri  del numero 100».

Quali fantasie possibili?
«Per questo abito ho scelto la tinta unita, verde erba. I pendenti sono in oro opaco e il ramo è di corallo. Possiamo immaginare un'altra fantasia a grandi cerchi concentrici oppure una fantasia geometrica astratta alla "Calder" (vedi Alexander Calder, scultore statunitense, 1898-1976)».

Quali tessuti possibili?
«Per questa tipologia di abito bisogna scegliere tessuti morbidi e sensuali. In questo caso georgette e chiffon, ma possono funzionare anche il jersey di seta o misto seta.  Bene anche le garze di cotone per un look più "vestale"».

Quali scarpe indossare?
«Le opzioni sono due: un sandalo gioiello tacco dodici se il posto a sedere è una poltrona o una poltronissima. Oppure un plateau con tacco 10-12 cm e cinturino alla caviglia anche alla schiava… se il posto a sedere è la gradinata. In alternativa, sempre se siete sedute in gradinata, un sandalo raso terra tempestato di cristalli Swarovski color rosso corallo, oppure in corallo con dettagli oro opaco, oppure verdi, in pelle o camoscio ma sempre in nuance con l'abito».

Quale borsetta scegliere?
«La borsetta di misura medio-piccola potrebbe avere anche una sottile tracolla per muoversi agilmente tra la folla. Dentro alla borsetta il cellulare da tenere rigorosamente spento. Le sigarette con portasigarette vintage  da donna (anche se all'aperto a teatro è rigorosamente vietato fumare) un bel fazzoletto in battista di cotone sui toni del verde o del corallo lo specchietto e un rossetto un binocolo "stylish" tascabile… non dimenticatelo».

Si può indossare il cappello o si rischia di infastidire la visuale degli altri ospiti?
«Consiglio vivamente di non indossare cappelli, cappellini oppure toque con piumette e lustrini perché potrebbero disturbare la visuale degli altri ospiti».
Sì al cerchietto, ai nastrini piatti, ai fermagli con pietre semipreziose e quant'altro di piatto e adatto a questa situazione.

Quali gioielli scegliere?
«Per completare questa mise è perfetto un bel paio di cerchi in oro oversize ma sottili e un bel bracciale in oro e rami di corallo rosso».

Esiste qualche accessorio specifico da teatro?
«Certo! Potendo, un binocolo gioiello ovviamente tascabile, un ventaglio non troppo grande (oltre a uno scaccia zanzare tipo Autan in fazzolettini imbevuti, se il teatro è all'aperto)».

Come dovrebbe vestire un amico o un compagno?
«Visto che parliamo dell'opera di inaugurazione del Festival della Lirica, in questo caso si tratta del Don Giovanni, lo smoking è l'abito più adatto».

Ma quale completo per lui se la mise di lei è quella da noi proposta?

«Se l'amico o il compagno accompagna la nostra bella "donna in verde" consiglio un completo 3 bottoni blu scuro in fresco di lana, camicia bianca, cravatta… per essere belli bisogna soffrire…

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter moda di Style.it
 

Cerca in Sfilate

Stagione Designer