Happy (birthday) Julia

Elisa Leonelli 03 novembre 2011

È stata la prima a guadagnare 20 milioni di dollari a film, ma ha l'aria di famiglia di una con cui siamo cresciute, come quelle amicizie che fai a vent'anni e sono forever. Siccome è il suo compleanno (28 ottobre), vogliamo festeggiare insieme, lei e Myself. Auguri

Nata il 28 ottobre 1967 ad Atlanta, oggi vive tra Taos, in New Mexico, e Malibu 
Nata il 28 ottobre 1967 ad Atlanta, oggi vive tra Taos, in New
Mexico, e Malibu

Ci sono due film che non importa quante volte li abbiamo già visti: quando passano in televisione, a qualsiasi ora, non c'è verso, non riusciamo a staccarci, anche se è la quindicesima volta. Sono Pretty Woman e Notting Hill e, guarda caso, in entrambi la protagonista è lei, Julia Roberts.

Nel primo - 1990 - aveva solo 23 anni, un sorriso meraviglioso e grande, e il futuro davanti. Nel secondo - anno 1999 - quel futuro era già diventato presente: attrice consacrata, fidanzata d'America, donna coccolata dal mondo intero nonostante in quei nove anni ci fossero stati alcuni colpi di testa, come il fidanzamento rotto a tre giorni dalle nozze con Kiefer Sutherland e il matrimonio lampo, seguito da altrettanto rapido divorzio, con il musicista country Lyle Lovett, dieci anni più di lei. Vicende che oggi sembrano briciole, se paragonate alle follie di personaggi come Lindsay Lohan, ma che all'epoca avrebbero potuto danneggiare l'immagine da brava ragazza.

Quasi quindici anni dopo, con un Oscar, un marito molto meno famoso di lei (il cameraman Danny Moder) e tre figli, Julia è riuscita nell'impresa più difficile per chi fa un mestiere come il suo: crescere sotto i riflettori, liberarsi dalla maledizione della prima della classe, mantenere il rispetto di pubblico e colleghi. Primo tra tutti Tom Hanks, già suo co-protagonista in La guerra di Charlie Wilson: in questi giorni sono di nuovo insieme nei cinema con Larry Crowne, di cui lui è pure il regista. Intervistato a proposito, di lei dice solo cose meravigliose, come d'altronde tutti i colleghi con cui ha lavorato.

Certo, ormai sono anni che ha perso il primato di attrice più pagata di Hollywood (Angelina Jolie e Sarah Jessica Parker fatturano di più), ma è anche vero che i film vanno e vengono, lei resta: è che ha l'aria familiare di una con cui siamo cresciute, tipo quelle amicizie che fai a vent'anni e sono forever.

Carriera stellare, matrimonio, figli, pure l'orto. Insomma è di quelle che ce la fanno a far tutto. Com'è che io non riesco a ritirare le cose in tintoria?
«Non so neanche cosa voglia dire "tutto". Posso dirle che ho trovato un uomo con cui mi intendo perfettamente e ci siamo costruiti una vita che ci corrisponde. Tutto parte da qui, il resto segue».

Ma una star riesce ad avere una vita normale?
«Massì, dài. La nostra è simile a quella dei vicini di casa. È fondamentale mettere dei paletti, limitare le intrusioni, vale sia per i fotografi sia per i parenti. È pieno di attori che lo fanno, semplicemente perché lo vogliono».

Però adesso lavora di meno.
«Sì, ma non sono mai stata una da film uno dietro l'altro. No, grazie. Detto questo, con tre bambini piccoli, e due sono gemelli, in casa praticamente ormai recito 24 ore su 24, tra raccontare storie, organizzare spettacoli con i pupazzetti e cose così».

Dicono: i 40 sono meglio dei 20. È d'accordo?
«Non so. A me capita che, più o meno ogni dieci anni, mi risintonizzo sulla mia nuova età, e sono a posto. Così non mi vedo sfuocata».

Si ricorda com'era da single?
«Sì, a volte ci penso e mi chiedo: che cosa ne facevo di tutte quelle ore libere? Avevo molto più tempo, un tempo bello dilatato. Ma è uno scambio equo: non puoi fare la pedicure, ma sei più felice e non te ne importa un tubo di andartene in giro con i piedi in disordine».

È una leggenda o è vero che l'amore incondizionato si prova soltanto per i figli?
«No, vorrebbe dire che chi non ne ha non può provarlo mai. Io sono convinta che chiunque possa sperimentare quell'assenza del limite, dipende da ciò che vuoi e puoi dare a un altro».

Quanto sono importanti gli uomini per lei?
«Moltissimo, ma non ho mai lasciato a nessuno il potere di defi nire chi sono. Al momento mi definisco così: sposata con l'uomo che ho scelto».

Siete gelosi?
«Tra me e Danny ci sono fi ducia e amicizia sincera, da sempre. Il fatto che io lavori con George Clooney o Javier Bardem, insomma maschi parecchio affascinanti, non cambia la storia. Ci sono donne bellissime ovunque, per strada, al supermarket, davanti a scuola. Qualsiasi uomo, se proprio vuole, ha una grande scelta. La differenza è nella relazione: un legame diventa solidissimo se nessuna delle due persone che stanno insieme decide di romperlo».

Ha una pelle ancora incredibile. Come fa?

«Con un'assoluta mancanza di regole beauty. Ma ci credo: il nostro corpo è una macchina meravigliosa e sa prendersi cura di sé. E poi c'è il patrimonio genetico: vedesse che pelle ha ancora mia madre. I geni valgono più di qualsiasi antirughe».

A Hollywood se non sei più che scheletrica ormai non lavori, o quasi. Con il cibo che rapporto ha? Sempre a dieta?
«Ma io adoro mangiare! E anche cucinare: l'importante è che non debba farlo per troppe persone, sennò vado in ansia. Mia madre, sempre lei, è una cuoca fantastica. Io e i miei fratelli siamo cresciuti mangiando robe sane, spesso provenienti dal nostro orto. E poi preparava tutto a mano, in casa: pane, burro di noccioline, marmellate. Non so fare
neanche la metà delle cose che cucinava lei».

Devo dirglielo: sembra proprio felice, sa, proprio in pace con se stessa.

«Mica è piovuto dal cielo, è stato un cammino bello lungo, ma sono arrivata a quel punto della vita in cui ti senti a tuo agio con il tipo di persona che sei. E so che il percorso continua e che non mi voglio fermare».

Il sentimento che prova più spesso?
«Il senso di gratitudine per ciò che il destino mi ha regalato. Cerco di non dimenticarmene mai».

Mi dica almeno una cosa che non sopporta.
«La stupidità. E la gente che si lamenta perché non ha il senso di quello che ha».

Vedi anche...

Sondaggio

Addio surgelati pronti

VOTA!

Oroscopo

Che cosa ti succederà oggi?

DA STYLE.IT

  • Casa

    L'acqua: un elemento tutto da ascoltare

    Dagli oceani ai fiumi, dai laghi ai più piccoli corsi d'acqua, come interpretare i segnali della natura attraverso il più necessario degli elementi

  • Casa

    MemoRandom: il thriller dalla Svezia di Anders De La Motte

    Dall'autore svedese di bestseller, ecco un nuovo un thriller dall'intreccio affascinante e complesso

  • Sex

    Riconquistare un ex fidanzato: esiste una guida sicura?

    Sei stata appena lasciata dal tuo ragazzo (peggio, lo hai lasciato tu molto male? Vuoi Riconquistarlo? Hai bisogno di un approccio "professionale" per aiutarti nella riconquista?

  • Sex

    SMS sensuali: come sedurre un uomo con il sexting

    Una serie di messaggi sexy vi assicurerà l'attenzione incondizionata del vostro partner o della vostra amante per tutta la giornata precedente l'incontro

TAG CLOUD