Investendo si impara (e si guadagna)

Mariarosaria Marchesano 10 giugno 2012

Non ci avete mai provato? È ora di cominciare. Due super esperte spiegano come si investe, passo dopo passo. Fidandosi dell'intuito femminile: perché noi abbiamo una marcia in più, ma non lo sappiamo. Ancora per poco

Pronte, via. In 3 mosse. Pochi rischi, il budget è davvero mini

Alida Carcano, 44 anni, è specializzata in finanza Usa e ha fondato una società di investimenti, Valeur Investments. Ha un figlio di 6 anni, Carlo. Confessa una passione per la lingua e la cultura cinesi, «che studio a tempo perso».

Perplessità sul budget o il rendimento? Curiosità su un titolo? Anche se non siete principianti, domandate. La nostra esperta Alida Carcano vi risponderà qui.

Per investire non è mai troppo presto. Di questi tempi, però, è difficile che prima dei 35-40 anni si abbia un lavoro stabile e un minimo di capitale. «Se queste caratteristiche ci sono, è arrivato il momento», assicura Alida Carcano, alle spalle una carriera in grandi banche d'affari. Ha fondato una società di investimenti con cui gestisce un miliardo di euro. «Anche di fronte alla crisi: è quando i mercati vanno bene che bisogna temere di più». Ecco i suoi consigli in 3 mosse.

Primo passo: per cominciare bastano 2000 euro

Chi investe adesso ha il vantaggio di non avere subìto le perdite della crisi. Se si dispone di una piccola cifra il fai da te è un buon inizio, perché si spende meno in commissioni. Chi non se la sente, può partire con un Pac, un piano di accumulo. Le banche ne hanno ormai di molti tipi e si possono versare anche solo 100 euro al mese.

È importante capire con quale logica investe il Pac (paesi, settori, titoli, obbligazioni, azioni) e quali sono i costi da sostenere, in modo da farsi un'idea di quanto ci si mette in tasca ogni anno.

Investire in modo autonomo dà soddisfazioni, e il piacere cresce di pari passo con la competenza. Al comando ci sono io, che mi conosco meglio di qualsiasi funzionario di banca o consulente finanziario. Posso sbagliare, certo, ma se sono attenta e disciplinata è più facile guadagnare che perdere. Così prendo i 2000 euro e li divido esattamente a metà: con 1000 euro compro titoli di Stato italiani e con gli altri 1000 un fondo azionario globale.

Per quanto riguarda i titoli, scelgo Btp o Bot a seconda della durata e dei tassi d'interesse: in genere è preferibile un orizzonte temporale di almeno 5 anni.
Il fondo azionario globale lo consiglio perché l'ampia gamma di titoli che include aiutano a "isolare" gli investitori dalle possibili perdite di alcune aziende, compensandoli invece con i guadagni prodotti da altre. Inoltre, questo strumento è studiato di solito per fornire rendimenti costanti nel corso degli anni. Diventa quindi anche un'ottima strategia per evitare la volatilità della Borsa.

Secondo passo: continuate fino a 10.000 euro

Si può investire in singoli titoli ma, come è ovvio, è molto più rischioso. Ci sono delle eccezioni, come quando vengono collocate sul mercato le tranche di grandi aziende tipo Eni o Enel o, per esempio, si quota in Borsa un famoso brand del made in Italy, com'è accaduto di recente per Cucinelli. Ma eviterei di puntare tutto su un'azienda. Presuppone che io abbia il tempo (e le competenze) per seguire la sua evoluzione, che conosca i suoi bilanci, che capisca le sue scelte strategiche.

Consiglio sempre, invece, di investire su un'area geografica o su un tema: tecnologie, energie rinnovabili, farmaceutico, moda. È facile farlo attraverso i fondi che oggi, dopo gli scandali finanziari, sono molto più garantiti ed evoluti rispetto al passato e rappresentano una finestra sul mondo.

Dopo un anno i 2000 euro dovrebbero essere cresciuti: se ho guadagnato il 5% sono stata brava. A questo punto ne aggiungo altri 2000 e vado avanti a comprare, sempre metà titoli di Stato e metà fondo azionario, fino ad arrivare
a quota 10mila. Poi posso cominciare a sbizzarrirmi.

I prossimi 1000 euro li metterei su qualcosa di più sexy. È bello e più facile investire conoscendo cosa si compra. Se lavoro in un'azienda farmaceutica e ci
credo, posso acquistare quote di un fondo che investe nel settore; idem se sono esperta di tecnologia o se lavoro nella moda. Altra opportunità sono gli Etf. Sono fondi indicizzati (cioè seguono l'andamento di un indice di Borsa e non di singoli titoli) e consentono di investire praticamente ovunque e in qualsiasi settore, anche poche centinaia di euro. Etf interessanti sono quelli che puntano su progetti di sviluppo come infrastrutture (strade, aeroporti, acquedotti, ponti) e salute (l'allungamento della vita comporta la scoperta di nuovi farmaci e nuove cure).

Terzo passo: diversificate se avete 30.000 euro

Se il mio portafoglio supera i 20-30mila euro, ha senso aggiungere un altro ingrediente: le obbligazioni di Stati stranieri. In questo momento ci sono aree del mondo che crescono a ritmo elevato, come il Sudamerica e il bacino del Pacifico, l'Africa, l'Est europeo. Anche in questo caso punto sempre su fondi che investono in più regioni. Si può fare partendo da 1000 euro: il rendimento arriva anche al 7-8%. Solamente se supero quota 50mila posso spingermi a investire su singole valute estere: dollaro, sterlina e yen, ma anche monete emergenti tipo la rupia indiana, la lira turca o il real brasiliano. Al mattone ci penso dopo i 100mila euro, ma facendo bene i conti con le nuove tasse: quanto mi costa l'Imu sulla seconda casa? E il mutuo, la manutenzione? Considerata la situazione, avendo figli da mantenere a scuola o all'università, in questo momento forse è preferibile investire la rendita (almeno 5-6 mila euro all'anno) in istruzione.

Non vi sentite sicure? Iscrivetevi a un corso, anche online.
Bnl organizza seminari di educazione finanziaria in tutt'Italia: su educare.bnl.it ci sono anche test dedicati alle donne per verificare il nostro grado di "intelligenza finanziaria". Su webalfemminile.it, nel canale "finanza&risparmio", trovate gli esperti di Ing, con lezioni anche in video.

Ti interessa l'argomento? Vai a pag. 62 del numero di Myself di giugno per leggere i consigli di Bruna Annibaldi, 50 anni. Ha iniziato alla Comit «con 118 colleghi uomini e una sola donna, mia testimone di nozze 15 anni dopo». È una delle maggiori esperte di private banking del Credit Suisse.

Perplessità sul budget o il rendimento? Curiosità su un titolo? Anche se non siete principianti, domandate. La nostra esperta Alida Carcano vi risponderà qui.

Vedi anche...

Sondaggio

Addio surgelati pronti

VOTA!

Oroscopo

Che cosa ti succederà oggi?

DA STYLE.IT

  • Sex

    Frasi romantiche per Whatsapp, Messenger, SMS: le migliori per te

    Come scrivere le frasi più romantiche e seducenti da inviare al tuo amore tramite il cellulare. Da Whatsapp, all'sms, tutte le parole giuste per stupirlo

  • Viaggi

    Ciociaria vini

    La strada del Vino Cesanese per degustare il prodotto della nuova vendemmia

  • Sex

    Matrimonio e monogamia: essere fedeli o tradire il partner?

    Per il 76% degli uomini e l'84% delle donne, la fedeltà coniugale causerebbe il fallimento della sacra unione

  • Sex

    Malattie a Trasmissione Sessuale (MST): le conosci tutte?

    Possone essere batteriche o virali. Nella maggior parte dei casi si curano, ma presentano comunque grossi rischi per la salute. Ecco quali sono i sintomi che le segnalano e i rischi che ne derivano

TAG CLOUD