E ora mi autopubblico

Elisabetta Ambrosi 22 marzo 2013

Ti colleghi a internet e - 1, 2, 3 - il tuo romanzo è pronto. Se va bene entri in classifica, e magari ti guadagni da vivere. Loro ce l'hanno fatta

Regola n. 1: occhio alla piattaforma. Romanzi, saggi, libri di cucina, non cambia. Se volete pubblicare, l'importante è scegliere la piattaforma giusta. Molte sono chiuse, cioè pubblicano solo all'interno della propria libreria, a volte con clausole che impediscono all'autore di essere presente altrove. Le migliori sono in quelle che offrono un contratto chiaro, non chiedono un anticipo e offrono una percentuale sulle vendite oltre il 60%

Regola n.2: occhio ai dettagli. Per pubblicare, basta registrarsi e caricare il libro nel formato indicato. Una volta che il testo è online si può cambiare il prezzo per influenzare le vendite. A distribuzione e vendita pensa la vostra piattaforma. A voi tocca curare il libro nei dettagli, utilizzando editor e grafici free lance. Online si trovano a prezzi accessibili (per esempio, sulla apgina di Facebook Gli scrittori sperduti). Infine, promuovete e dialogate con i lettori su blog e social media. Auguri.

L'intero servizio di Elisabetta Ambrosi è su Myself di marzo da p. 82

LEGGI ANCHE

>> 20 libri per sorridere

>> La libreria delle donne

>> Libri da Oscar

Vedi anche...

Sondaggio

Addio surgelati pronti

VOTA!

Oroscopo

Che cosa ti succederà oggi?

DA STYLE.IT

  • Sex

    Frasi romantiche per Whatsapp, Messenger, SMS: le migliori per te

    Come scrivere le frasi più romantiche e seducenti da inviare al tuo amore tramite il cellulare. Da Whatsapp, all'sms, tutte le parole giuste per stupirlo

  • Sex

    Sorprese romantiche per Lui: ecco le migliori

    Sai quali sorprese romantiche possono stupire il tuo ragazzo? Ecco una breve guida alle idee migliori per fare una sorpresa al tuo fidanzato

  • Viaggi

    Ciociaria vini

    La strada del Vino Cesanese per degustare il prodotto della nuova vendemmia

  • Sex

    Matrimonio e monogamia: essere fedeli o tradire il partner?

    Per il 76% degli uomini e l'84% delle donne, la fedeltà coniugale causerebbe il fallimento della sacra unione

TAG CLOUD