Quel che resta del Festival di Cannes

Simona Siri 28 maggio 2012

Il premio più meritato: quello assegnato al miglior attore Mads Mikkelsen, protagonista di The hunt. L'attrice più elegante (almeno per noi): Marion Cotillard. Il trend: l'assenza totale di gioielli. L'eleganza non passa (più) dalla quantità di diamanti. E poi, le feste. Chi c'era (anche troppo) e chi invece no. Ecco quel che resta di Cannes...  

Foto LaPresse 
Foto LaPresse

Dodici giorni, di cui almeno cinque di pioggia battente. I giornalisti che tornano da Cannes si portano tutti a casa un bel raffreddore, questo è sicuro.

Gli attori, fortunatamente per loro, anche qualche premio. Il più meritato - e che infatti è stato accolto in sala da molto entusiasmo - quello assegnato al miglior attore Mads Mikkelsen, protagonista del film danese The hunt. L'interpretazione di un uomo ingiustamente accusato di pedofilia ha scosso tutti, pubblico e giuria.

Non si porta a casa nulla invece la bella Marion Cotillard: data per vincente sicura di sabato, domenica è stata scavalcata dalle protagoniste del film Beyond the Hills, del rumeno Cristian Mungiu, due attrici brave, ma completamente prive di glamour.

Matteo Garrone si porta a casa un premio il Grand Prix della giuria e in fondo ci fa tutti contenti, che un anno senza premi come l'anno scorso sarebbe stato davvero triste.

La Palma d'Oro se la riporta a casa il regista austriaco Michael Haneke: già vincitore nel 2009 ha sbaragliato tutti con il suo film Amour, storia di amore, morte, vecchiaia, malattia tra due coniugi ottantenni. Non sono temi leggeri, ma si sa che mischiare l'arte con lo show, il serio con il faceto è parte integrante del fascino di Cannes: mentre con un occhio si piange per il film di Haneke, con l'altro si ammirano gli abiti delle dive sul red carpet.

In questa sezione fashion, un premio va senz'altro a Marion Cotillard: la sua apparizione in Dior nero e blu e cofana gigantesca è una delle immagini che più ricorderemo di questo festival.

Elegantissima anche Nicole Kidman, in Lanvin arancio, Eva Herzigova in Dolce e Gabbana bianco, Kristen Stewart in Balenciaga, Diane Kruger con uno qualsiasi delle decine di abiti che ha indossato in questi giorni.

Se poi bisogna individuare una tendenza, la sorpresa è stata l'assenza totale di gioielli che molte dive hanno deciso di adottare, ancora più sorprendente visto che si tratta di Cannes, dove i gioielli e gli sberluccini sono di casa.

Eppure, dopo Marion Cotillard, anche Juliette Binoche alla prima di Cosmopolis ha solcato il red carpet in abito nero lungo completamente priva di gioielli. Così ha fatto Kristen Stewart e così ha ripetuto Berenice Bejo durante la serata conclusiva. In ogni caso, da appuntarsi: l'eleganza non passa (più) dalla quantità di diamanti. Meno male.

Infine le feste: chi fa vissuto anche il lato mondano di Cannes se ne torna a casa con molte ore di sonno arretrato e qualcosa da raccontare agli amici.

Ad esempio, le due serate finite nella misteriosa villa di un ancora più misterioso padrone di casa dove, ad un certo punto, si sono materializzati Adrien Brody e Benicio del Toro.

Oppure la faccia di Gerard Butler: incontrato tante di quelle volte nelle occasioni più disparate, da salutarlo come si fa con i vecchi amici.

Per non parlare di Alec Baldwin e fidanzata: sono stati la coppia prezzemolina del Festival, onnipresenti a tutti gli eventi, a tutti i red carpet, a tutte le cene. A dirla tutta sono anche un po' preoccupata: ora che è finito tutto, cosa faranno della loro vita? Bisognerà trovar loro un lavoro, un'occupazione, qualcosa? Mah.

Ad essere ancora più sincera, ci sono altre due domande che mi tormentano da quando sono tornata.

La prima è: che cosa è successo alla faccia di Natasha Kinski? Quella che era la donna più bella del mondo è ormai una signora sfatta e quasi irriconoscibile. Una vera tristezza.

La seconda è: siccome Dita von Teese, onnipresente prezzemolina delle scorse tre edizioni, quest'anno non è venuta a Cannes neanche per un giorno, non è che finisce che invalidano il Festival e bisogna ricominciare tutto da capo, vero?  

Vedi anche:

 >> LA NOSTRA HOT LIST

>> LE NOSTRE RECENSIONI DEI FILM

>> TAPIS ROUGE, PAGELLE MODA E PAGELLE BEAUTY: TUTTO LO STYLE DI CANNES

> PIU' CANNES
> PIU' RED CARPET
> PIU' STAR

> LE FESTE

Vedi anche...

Sondaggio

Addio surgelati pronti

VOTA!

Oroscopo

Che cosa ti succederà oggi?

DA STYLE.IT

  • Sex

    Frasi romantiche per Whatsapp, Messenger, SMS: le migliori per te

    Come scrivere le frasi più romantiche e seducenti da inviare al tuo amore tramite il cellulare. Da Whatsapp, all'sms, tutte le parole giuste per stupirlo

  • Sex

    Sorprese romantiche per Lui: ecco le migliori

    Sai quali sorprese romantiche possono stupire il tuo ragazzo? Ecco una breve guida alle idee migliori per fare una sorpresa al tuo fidanzato

  • Viaggi

    Ciociaria vini

    La strada del Vino Cesanese per degustare il prodotto della nuova vendemmia

  • Sex

    Matrimonio e monogamia: essere fedeli o tradire il partner?

    Per il 76% degli uomini e l'84% delle donne, la fedeltà coniugale causerebbe il fallimento della sacra unione

TAG CLOUD