Paul & Joanne

Simona Siri 31 maggio 2013

Guardateli, sono splendidi. All'inizio erano amanti (lui già sposato, con un figlio). Poi, il matrimonio di Joanne Woodward e Paul Newman è diventato uno dei più duraturi che Hollywood ricordi: 50 anni insieme. «Abbiamo sempre riso tanto»

«Perché andare al ristorante a mangiare l'hamburger, quando a casa hai il filetto?». È una delle frasi più famose di Paul Newman, ma non è in un film, non la dice nessuno delle centinaia di personaggi che ha interpretato. È la risposta alla domanda di un giornalista di Playboy:«Signor Newman, come fa a rimanere fedele a sua moglie?». Se i matrimoni duraturi e felici a Hollywood sono merce sempre più rara, quello durato 50 anni tra Paul Newman e Joanne Woodward potrebbe rientrare in una categoria a parte. Imbattuto ancora oggi, impossibile da replicare, eccezionale e prezioso come un reperto storico, bello da vedere dal di fuori, quasi da da studiare nella speranza di carpirne i segreti.

Un'unione che è stata la definizione del matrimonio perfetto da far passare in secondo piano il fatto che quello con Joanne era il suo secondo e che la loro storia era cominciata come un affare extraconiugale.

Quando si incontrarono, nel 1953, a Broadway, sul set dello spettacolo Picnic, Paul era ancora sconosciuto, uno splendido uomo di 28 anni che di giorno va alle audizioni e di sera, per arrotondare, vende enciclopedie porta a porta. Originario dell'Ohio, era arrivato a New York solo l'anno prima, con i suoi occhioni blu, il fisico perfetto, tanti sogni e pochissime certezze. E con una moglie: Jackie Witte, ex fidanzatina del liceo sposata nel 1946, dalla quale, l'anno dopo aveva già avuto un figlio, Scott.

Anche Joanne era un'attrice ancora in cerca di consacrazione, ma l'accento del sud (è nata in Georgia) e i capelli biondi, le conferivano un'aria da intellettuale. «Lei era moderna e indipendente» ricorda lui in Paul Newman: una vita di Shawn Levy (Dalai Editore), «io timido e un po' conservatore. mi ci è voluto del tempo per convincerla che non ero stupido come sembravo».

L'attrazione è immediata ma, siccome Paul è già sposato, l'intesa tra i due si limita tra chiacchierate e serate a passare insieme agli altri attori. «Prima di diventare amanti io e Paul siamo stati amici: parlavamo per ore di tutto, tra di noi, c'erano fiducia e complicità» racconterà lei nelle future interviste.

Si sposano nel 1958, cinque anni dopo quel primo incontro. Cinque anni in cui succedono molte cose...

Tutta la love story a cura di Simona Siri, su Myself di maggio, da p. 210.

LEGGI ANCHE:

>> I più grandi matrimoni di tutti i tempi Paul Newman e Joanne Woodward

>> Johnny Depp e Kate Moss. Amore glam e dannato

>> Woody e Mia

Vedi anche...

Sondaggio

Addio surgelati pronti

VOTA!

Oroscopo

Che cosa ti succederà oggi?

DA STYLE.IT

  • Sex

    Frasi romantiche per Whatsapp, Messenger, SMS: le migliori per te

    Come scrivere le frasi più romantiche e seducenti da inviare al tuo amore tramite il cellulare. Da Whatsapp, all'sms, tutte le parole giuste per stupirlo

  • Sex

    Sorprese romantiche per Lui: ecco le migliori

    Sai quali sorprese romantiche possono stupire il tuo ragazzo? Ecco una breve guida alle idee migliori per fare una sorpresa al tuo fidanzato

  • Viaggi

    Ciociaria vini

    La strada del Vino Cesanese per degustare il prodotto della nuova vendemmia

  • Sex

    Matrimonio e monogamia: essere fedeli o tradire il partner?

    Per il 76% degli uomini e l'84% delle donne, la fedeltà coniugale causerebbe il fallimento della sacra unione

TAG CLOUD