Time: l'uomo dell'anno è «il manifestante»

di Francesca Porta 

La rivista americana ha dedicato l'ultimo numero del 2011 alle proteste

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti

<<>0
1/

L'anno scorso era stato Mark Zuckerberg, quello prima Ben Bernanke. Nel 2008 Barack Obama. Quest'anno, invece, l'uomo dell'anno di Time non è una persona sola. Sono tante.

La rivista americana, infatti, ha scelto di dedicare la copertina «person of the year» a tutti coloro che, in diverse parti del mondo, quest'anno sono scesi in piazza per manifestare il loro dissenso e denunciare le ingiustizie.

Il protagonista assoluto di quest'anno è «the protester» (il manifestante). Sono le popolazioni di Egitto, Tunisia e Libia, sono i giovani indignados spagnoli, i disoccupati greci, i precari di Occupy Wall Street. Sono i cittadini della Siria, che ancora subiscono la repressione del regime. Sono gli elettori russi, che proprio in questi giorni  denunciano presunti brogli elettorali. Sono anche (e perchè no?) i manifestanti italiani. Sono le donne del 13 febbraio.

A tutti loro va il riconoscimento del Time. Non è molto, certo, ma è già qualcosa.

TAG CLOUD