Monti premiato come «europeo dell'anno»

di Francesca Porta 

Il premier ha ritirato il prestigioso premio a Parigi e l'ha dedicato a tutti gli italiani

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Foto LaPresse

Foto LaPresse

L'uomo europeo dell'anno? La Francia non ha dubbi: è il premier italiano Mario Monti. Ad annunciarlo, ieri sera, sono stati i più importanti uomini politici e intellettuali d'Oltralpe, riuniti all'Hotel de Lassay di Parigi, residenza del presidente dell'Assemblea Nazionale Francese Bernard Accoyer.

Durante la serata, che ha visto premiati diversi politici francesi per il loro lavoro in patria, il direttore di Le Figaro Paul-Henri du Limbert ha consegnato a Monti il celebre premio Trombinoscope (l'annuario professionale della politica francese ed europea) come «europeo dell'anno 2011».

«Oggi si pretende dall'Italia che sia austera e rigorista, per tornare un giorno, forse, leggera e luminosa. Mario Monti è l'uomo che le serve», si legge nella motivazione del premio. Il presidente del Consiglio ha ringraziato e ha colto l'occasione per esprimere la sua opinione sulle priorità della politica europea: «Bisogna pensare alla crescita e alla lotta alla disoccupazione, passando attraverso l'ammodernamento dei contratti e affrontando i probelmi dei giovani, che soffrono ovunque, e nel mio Paese in particolare, per la mancanza di lavoro».

Monti, inoltre, ha dedicato il premio a tutti gli italiani, nei confronti dei quali il comitato che ha assegnato il premio non era stato molto lusingherio. Il titolo del riconoscimento, infatti, era: «Mario Monti è un italiano contro natura?». E il premier ha prontamente risposto: «Credo veramente, e non voglio essere retorico, che il popolo italiano debba essere destinatario di questo premio, perché non è una cosa frequente che i cittadini accettino dei sacrifici così considerevoli in tempi tanto brevi e in più da parte di una persona che non è stata scelta ma nominata».

Ma è proprio vero che gli italiani hanno accettato di buon grado i sacrifici imposti dalle ultime manovre del governo? A guardare gli ultimi sondaggi sulla fiducia accordata all'esecutivo guidato da Monti, sembrerebbe proprio di sì. Secondo le rilevazioni di Ipr Marketing per Repubblica.it, infatti, dal 7 gennaio a oggi il premier è passato dal 52% al 57% dei consensi, guadagnano ben 5 punti.

SONDAGGIO: vi fidate di Mario Monti? Partecipa!

 

Commenti dal canale

TAG CLOUD