Primarie Usa, Santorum si ritira per stare accanto alla figlia malata

di Francesca Porta 

L'annuncio ieri a Gettysburg. A sfidare Obama sarà quindi Mitt Romney

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Rick Santorum - Foto LaPresse

Rick Santorum - Foto LaPresse

La corsa di Rick Santorum è finita. L'ex senatore della Pennsylvania e leader degli ultraconservatori ha annunciato il suo ritiro dalle primarie repubblicane martedì 10 aprile, durante un comizio a Gettysburg. Accanto a lui la moglie Karen, che lo ha applaudito e abbracciato.

La decisione di Santorum non è stata presa per motivi politici. È una scelta purtroppo dettata da una tragica vicenda personale: l'aggravarsi delle condizioni di salute della figlia Bella (tre anni), afflitta dalla malattia genetica Trisomia 18. La bambina, che ha poche probabilità di sopravvivere oltre i cinque anni, è stata ricoverata in ospedale qualche giorno fa per una polmonite.

Inizialmente, Rick Santorum ha sospeso i comizi in programma per poter assistere più liberamente la figlia e stare accanto alla famiglia, ma poi ha preso una decisione definitiva: ritirare la sua candidatura alle primarie del Partito Repubblicano. Lasciare che, a sfidare il candidato democratico  e presidente in carica Barack Obama, sia Mitt Romney (senza Santorum, infatti, è praticamente certo che a vincere le primarie sarà l'ex governatore del Massachusetts).

«Questa campagna presidenziale è finita per me», ha detto Santorum davanti ai suoi sostenitori. «Ma non si conclude qui la mia battaglia politica». Che Santorum stia già pensando alle elezioni del 2016? Chissà. Quel che è certo è che in questo momento il suo primo pensiero non è la politica.

 

Commenti dal canale

TAG CLOUD