Algeria, liberata Maria Sandra Mariani

di Francesca Porta 

La turista italiana rapita il 2 febbraio 2011 da Al Qaeda è finalmente libera. Ad annunciarlo è stata Al Arabiya; la Farnesina conferma

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti


Maria Sandra Mariani - Immagine tratta da Facebook

Maria Sandra Mariani - Immagine tratta da Facebook

Aggiornamento di mercoledì 18 aprile: Maria Sandra Mariani è in Italia. Dopo 14 mesi di prigionia in Algeria, la turista 53enne è arrivata a Roma questa mattina intorno alle ore 8. Ad accoglierla a Ciampino c'erano il figlio Alessio, la sorella Mariangela e la nipote Gaia. Gli anziani genitori l'aspettano a casa.

In precedenza:

Maria Sandra Mariani è libera. La turista italiana rapita in Algeria il 2 febbraio 2011 è stata rilasciata e si trova nel Burkina Faso. Ad annunciarlo per prima è stata l'emittente televisiva Al Arabiya, in seguito è arrivata la conferma ufficiale della Farnesina.

«Maria Sandra è libera», ha detto in una nota il ministro degli Esteri Giulio Terzi. «Ne ho appena informato i familiari. Mi unisco alla loro grande soddisfazione e sollievo per questa magnifica notizia. I miei ringraziamenti più sentiti vanno a tutti coloro che hanno contribuito all'esito positivo della vicenda con grande dedizione, costanza e professionalità».

Non appena appresa la notizia, il padre di Maria Sandra è scoppiato a piangere: «Ma è vero? Sta bene? Dove si trova?». Anche la madre non trattiene la commozione: «È stata una sofferenza lunghissima, credevo che non avrei più sentito la parola "libera", anche se non ho mai smesso di sperare. Ho dormito sul divano per tutti questi 14 mesi, ora voglio solo poterla riabbracciare».

Pochi minuti dopo, ecco la telefonata di Maria Sandra, attesa dai suoi cari per 14 lunghi mesi: «Ora sono in paradiso, sono finalmente libera. Vi ho pensato tanto e vi abbraccio tutti. Sto bene. Domani mattina sono in Italia, a Roma».

Maria Sandra Mariani, 53 anni, è originaria di San Casciano in val di Pesa (Firenze). Nel febbraio 2011, in uno dei suoi tanti viaggi nel deserto algerino, è stata sequestrata da un gruppo di uomini di Al Qaeda a circa 200 chilometri a sud della città di Djanet. Durante questo anno di prigionia, i rapitori hanno diffuso due video: il primo pochi giorni dopo il sequestro, il secondo nello scorso mese di maggio.

Nessuna notizia, invece, sull'altra italiana rapita in Algeria, la cooperante sarda Rossella Urru.

LEGGI ANCHE:

>>Rossella Urru compie trent'anni. Auguri di libertà

>>Rossella Urru, la falsa notizia della liberazione

http://www.style.it/news/dal-mondo/2012/03-marzo/03/rossella-urru-e-libera.aspx
 

Commenti dal canale

TAG CLOUD